CHE COS'E' LA GINNASTICA ARTISTICA FEMMINILE ?

Non confondere la ginnastica artistica con la ginnastica ritmica… Facciamo un po 'di luce sulla sua definizione!

ginnastica artistica femminile | DECATHLON

Mentre la GR viene praticata a terra su una pedana di moquette, la ginnastica artistica si svolge sugli 8 attrezzi e su una pedana per gli esercizi a corpo libero.

Questo sport si basa su 4 attrezzi per ragazze e 6 attrezzi per ragazzi.

La parola "attrezzo" indica l'attrezzatura sportiva e per estensione le pratiche associate. Per le ragazze: il volteggio, le parallele asimmetriche, la trave e la pedana. Per i ragazzi: la pedana, il cavallo con maniglie, gli anelli , il volteggio, le parallele simmetriche e la sbarra.

La ginnastica artistica consiste quindi nell'eseguire sequenze brevi e intense su questi attrezzi. La complessità? Padroneggiali alla perfezione!

La psicomotricità, unA BASE ECCELLENTE

Per acquisire una buona base molto rapidamente, le ginnaste possono iniziare ad allenarsi molto presto, iniziando con le attività psicomotorie. Questa attività permette ai più piccoli di esplorare il proprio corpo e sviluppare le proprie capacità psicomotorie.
È dall'età di sei anni che i giovani atleti possono davvero iniziare a praticare la ginnastica artistica.
Per quanto riguarda le competizioni, di solito iniziano intorno agli 8 anni. "Non appena scoprono la ginnastica artistica, i praticanti verranno introdotti ai vari attrezzi e acquisiranno gradualmente le basi", spiega Mathilde Esqurial, assistente product manager ginnastica presso DECATHLON ed ex praticante di competizioni nazionali.
"Inizieranno con piccole sequenze tecniche e apprenderanno, nel tempo, un movimento completo composto da più elementi ginnici".

ACCESSIBILE, IMPEGNATIVA E TECNICA

In Italia, la ginnastica artistica conta circa 133.000 tesserati. La Federazione Ginnastica d'Italia (abbreviato F.G.d.I. o F.G.I., conosciuta anche con l'appellativo contratto di Federginnastica) è l'organo che controlla e organizza le competizioni di ginnastica in Italia. Ha sede a Roma. È affiliata alla Federazione Internazionale di Ginnastica e all'Unione Europea di Ginnastica ed è riconosciuta dal C.O.N.I.. È stata fondata nel 1869 ed è stata la prima Federazione sportiva della storia d'Italia.
Questa disciplina è accessibile: le quote di iscrizione per frequentare un corso variano tra i 50 euro per l'amatoriale e i 350 euro per l'agonistico.
"In generale, per acquisire un buon livello tecnico, è meglio iniziare la ginnastica abbastanza presto", continua Mathilde Esqurial.
“In effetti, l'acquisizione degli elementi avviene abbastanza lentamente e ci sono molti scogli da superare. Questa disciplina è impegnativa: ci vuole molto allenamento per riuscire a fare bene. Ma alcune società, ben consapevoli del grado tecnico della disciplina, istituiscono categorie ludiche, accessibili a chi vuole imparare e scoprire le basi di questo sport. "

ginnastica artistica femminile | DECATHLON

PERFORMANCE INDIVIDUALI, SPIRITO DI SQUADRA

Al di là di una prestazione individuale sull'attrezzo, la ginnastica è una disciplina che riunisce persone con lo stesso interesse, la stessa passione.

"Ci sono competizioni individuali, che forniscono comunque una classifica collettiva, ed eventi di squadra specifici", spiega la product manager. “Se i movimenti devono essere fatti individualmente, la ginnastica è ancora un vero sport di squadra. C'è molta solidarietà nei club e quando la ginnasta, è sulla trave o sulle sbarre asimmetriche, ha voglia di lottare per il collettivo e rappresentare il suo club con dignità! Durante le competizioni, per il massimo incoraggiamento, le ginnaste non sono mai lontane dall'attrezzo su cui si sta esercitando la loro avversaria. Eseguire movimenti corretti è ovviamente un orgoglio personale, la soddisfazione di concretizzare il lavoro fatto in allenamento. Ma è anche la gioia di portare qualcosa di positivo alla squadra ".
Così, questo sport, nonostante le prestazioni ottenute individualmente, forgia un grande spirito di squadra, solidarietà e amicizia.

ESIGENZE TECNICHE

La ginnastica è uno sport completo: l'attrezzo richiede coordinazione, forza, equilibrio, agilità e flessibilità! "Nessun gruppo muscolare viene dimenticato", sorride Mathilde.
Le ginnaste devono mostrare grande rigore e precisione: il loro punteggio finale, in gara, dipende dal completamento degli elementi e ogni movimento aggiuntivo può essere penalizzato e abbassare la media.
La ginnastica è infatti disciplinata dal codice dei punti della Federazione Internazionale di Ginnastica: quest'ultima raccoglie il regolamento per ginnasti, giudici e allenatori (doveri, diritti, penalità, ecc.), gli elementi ginnici illustrati e il numero di punti che ottengono.
"Sappiamo, ad esempio, che alla trave, un piccolo sbilanciamento può costarci un sacco di punti in classifica finale", spiega un'ex ginnasta. “Devi davvero conoscere i tuoi movimenti come il palmo della tua mano e rimanere concentrata per tutta la competizione per non essere destabilizzata di fronte ad altre ginnaste. "

IMPEGNO E PERSEVERANZA

Infine, dobbiamo ammettere che la ginnastica è uno sport che richiede pazienza e determinazione da parte dei praticanti.
"Per padroneggiare questi diversi attrezzi, l'allenamento è generalmente lungo e deve essere molto regolare: quattro o cinque sessioni di allenamento possono scandire la settimana di una ginnasta", conclude Mathilde.
“Dopo aver imparato un elemento, l'apprendimento di un altro viene subito dopo e così via. La ginnastica è una disciplina ricca, che include molti traguardi da raggiungere. Non dovresti scoraggiarti, ma a volte può essere difficile. Devi ricominciare da capo e le ginnaste in genere hanno una mente infallibile e sanno bene cosa significa superare se stessi! "
La ginnastica artistica è una disciplina che richiede molto ai praticanti: per essere a proprio agio su tutti gli attrezzi contano le ore di allenamento.
"Ma che piacere quando riesci a padroneggiare tutti i tuoi movimenti in gara", sottolinea tuttavia Mathilde, che ricorda i momenti di gioia che la pratica le ha regalato ... E diciamocelo: è difficile non ammirare quelle ginnaste che sembrano così a loro agio sulla trave o sulle parallele asimmetriche!

ginnastica artistica femminile | DECATHLON