INSEGNARE AI BAMBINI AD ANDARE IN BICI

Per un bambino, imparare ad andare in bici è un percorso che si affronta a tappe: controllo dell’equilibrio, pedalata e frenata. Il bambino non riesce ad affrontare tutte queste tappe contemporaneamente; prima di tutto, dovrà imparare l’equilibrio.

TROVARE L’EQUILIBRIO SU UNA BICI DA BAMBINO

Trovare l’equilibrio in bici è senza dubbio una delle tappe più difficili da superare. Non di rado, il bambino cade sterzando il manubrio troppo o troppo poco.

Per trovare l’equilibrio, la bici senza pedali è il mezzo più efficace. A partire dai 2 anni di età, questa bici senza pedali permetterà al bambino di imparare ad andare in bici mantenendo il controllo.

Alcuni diranno che l’uso della bici senza pedali renderà al bambino più difficile imparare a pedalare. Effettivamente, il bambino, come prima cosa si è concentrato sull’equilibrio, in un secondo momento dovrà imparare a pedalare, ma a quel punto per lui sarà molto più facile da imparare.

Passare dalla bici senza a quella con i pedali: è questo l’obiettivo della Woony. Una bici senza pedali che si trasforma in bici normale grazie al sistema di trasmissione facilissimo da montare.

Peraltro, proprio come la bici senza pedali Run Ride, la Woony è provvista di un freno che permette al bambino di apprendere in fretta la nozione di frenata. Questo sistema di frenata si chiama STOP EASY.

 

A ogni modo, non tutti i bambini passano dalla bici senza pedali per imparare l’equilibrio. Alcune delle soluzioni possibili in questo caso sono:

COME AIUTARE IL BAMBINO IN TUTTA SICUREZZA E COMPLETA FIDUCIA?

• BARRA DI APPRENDIMENTO

B’TWIN ha creato la barra di apprendimento. Questa barra si aggancia alla parte posteriore della bici del bambino (da 14 o 16 pollici) affinché un adulto possa mantenerne il controllo in caso il bambino perda l’equilibrio.

La barra di apprendimento offre numerosi vantaggi:

Innanzitutto, per il bambino: non cade, non perde la motivazione, non ne è infastidito (la barra, infatti, è posta dietro di lui e non lo destabilizza). Impara ad andare in bici molto più in fretta perché trova l’equilibrio gradualmente. Un vero e proprio gioco da bambini!

Ma anche per il genitore: controlli più o meno il bambino in base alla sua capacità, contribuisci realmente al successo del tuo piccolo ciclista! Inoltre, la barra si istalla senza strumenti con estrema facilità e velocità su tutte le bici da bambino B’TWIN da 14 e 16 pollici.

• FAMILIARIZZARE CON LA BICI BAMBINO

Come prima cosa, posizionare la sella della bici in modo da permettere al bambino di appoggiare completamente i piedi a terra.

Da fermo, mostra al bambino la posizione ideale in bici: schiena dritta e testa sollevata, mani salde sul manubrio e sguardo rivolto lontano. Mostragli dove si trovano e come si utilizzano i freni.

Il bambino deve comprendere che è lui ad avere il controllo della bici – non il contrario. Pertanto, può iniziare spingendo la bici camminando (come con una bici senza pedali) per una breve distanza, tenendo sempre lo guardo dritto davanti a sé. In questo modo, avrà un primo contatto con il suo “mezzo” senza percepirne il peso.

La miglior soluzione per non aver paura di cadere, è proteggersi (casco, guanti, gomitiere, ginocchiere...): procuragli l’equipaggiamento completo!

 

Il bambino può anche allenarsi a salire e scendere dalla bici da solo. Deve saper “uscire” dalla bici il prima possibile, ossia lasciarne la presa e allontanarsi appena sceso.

CONSIGLI PER IMPARARE AD ANDARE IN BICI

I 2 consigli da dare al bambino per aiutarlo a mantenere l’equilibrio sono i seguenti: raggiungere una certa velocità e tenere lo sguardo dritto davanti a sé.
• IMPARARE A PARTIRE

2 possibilità:

• Bloccare la bici stringendo i freni, sollevare un pedale per poi appoggiarvi il piede. Lasciare i freni e spingere sul pedale per avanzare. Appoggiare poi l’altro piede sul secondo pedale per dare così il via alla successione di colpi di pedale.

 

• Avanzare spingendo al suolo con un piede mentre l’altro è appoggiato sul pedale abbassato. Quando la bici è in movimento, è poco il tempo a disposizione per posizionare il piede libero sul pedale sollevato, dare il primo colpo di pedale e concatenare i giri di pedale.

Puoi anche ricordare al bambino di pedalare sempre e dargli il ritmo:  “pedala, pedala, …”.

Procedendo a una velocità ridotta, anziché media, sarà molto più difficile mantenere l’equilibrio.

Bisogna sempre verificare che il bambino:

• posizioni i piedi correttamente sui pedali
• utilizzi i freni per fermarsi
• tenga la testa dritta e lo sguardo rivolto in lontananza

• GIRARE

Una virata o un ostacolo obbligheranno spesso il bambino a cambiare direzione. Pertanto, deve:

• individuare l’ostacolo e la direzione da prendere
• smettere di pedalare
• tenere ben saldo il manubrio
• rivolgere sempre lo sguardo nel punto in cui desidera andare

Il segreto? Divertirsi, pedalare, pedalare sempre!
Lascia che il bambino si diverta e faccia pratica lontano dalla strada.
Prima di iniziare a pedalare su strada, per lui guidare la bici dovrà essere diventato pressoché automatico.

INIZIO PAGINA