COME SCEGLIERE LE PROTEZIONI PER GLI ARTI DEL CAVALLO

Paratendini e paranocche, aperti o chiusi, fasce da lavoro o da polo: la scelta è vasta quando si tratta di proteggere gli arti dei cavalli. Di seguito troverai i nostri consigli per fare la scelta giusta!

       

     

 

 

 

 

 

La scelta delle protezioni degli arti del cavallo si effettua in funzione della disciplina praticata e del livello di protezione ricercato per le esigenze del cavallo.

LIVELLO DI PROTEZIONE

Se sei in cerca di stinchiere adatti alla maggior parte delle discipline, scegli le cosiddette protezioni “chiuse” in grado di avvolgere buona parte dell’arto. Si possono applicare sugli arti anteriori e su quelli posteriori, al posto dei paranocche.

Se fai salto ostacoli, puoi scegliere i paratendini cosiddetti “aperti”. Questo tipo di protezione offre più sostegno agli arti anteriori; a ogni modo, sono vietate nel cross poiché non proteggono il lato anteriore dell’arto in caso di urto. Per gli arti posteriori, sono inoltre disponibili paranocche a doppio scafo. Attenzione: non sono ammessi in tutti i concorsi.

Se sei in cerca di protezione e sostegno, scegli fasce da polo o fasce miste. Meno facili da mettere e da lavare, sono comunque diffuse nel dressage e nell’horse ball. Le si utilizza anche per cavalli dalla pelle sensibile che tollerano meno i paratendini. Le fasce non sono raccomandate se monti su terreni umidi perché si imbevono di acqua diventando molto pesanti da indossare per il cavallo, che rischia di affaticare tendini e articolazioni.

Per una protezione e un sostegno ottimali, scegli paratendini integrali chiusi in neoprene che avvolgono il nodello. Sono ideali per gli sforzi intensi come il cross o per lasciare i cavalli scossi.

 

INIZIO PAGINA