5 modi in cui lo yoga può aiutarti a CORRERE, ANDARE IN BICI E ARRAMPICARE MEGLIO

La flessibilità e la stabilità acquisite grazie allo yoga sono ottime per i runner, i ciclisti e chi arrampica, aiutano le performance e prevengono gli infortuni.

Lo yoga non è solo esercizio fisico ma anche mentale: ti insegnerà tecniche di respirazione facili, come concentrarti e sentirti un po' più zen prima di una grande sfida sportiva.

1. FORZA

Lo yoga puo' aiutare i runners quando hanno flessori non tonici, migliorando l'equilibrio e la forza, aumentando così velocità e resistenza. Per i ciclisti che devono allenare le gambe, sono preferibili posizioni yoga che interessano quest'ultime e i flessori della parte bassa della schiena e dell'anca, perchè trascorrono molto tempo piegati sul manubrio della bicicletta. Se un ciclista pratica già yoga, conosce i benefici della posizione mucca-gatto, dopo una lunga giornata in sella. Chi non ha mai fatto yoga, invece, deve iniziare sdraiato a pancia in giù e portare lentamente la schiena verso l'alto nella posizione del cane (le gambe sono distese dietro, le ginocchia e i polpacci vanno a filo con il tappetino, le braccia sostengono il busto). Questo esercizio contribuirà a migliorare la resistenza della parte superiore della schiena, delle spalle e delle braccia e ad allungare la parte anteriore del corpo, dai flessori dell'anca ai muscoli della parte superiore del torace. Gli arrampicatori sono invece interessati al lavoro sulle articolazioni, in particolare quelle delle spalle, fianchi e ginocchia, poiché sono quelle che fanno la maggior parte del lavoro. Durante la posizione della sedia, bisogna spostare lentamente i gomiti indietro all'altezza delle spalle, creando un angolo di 90°, con le dita che puntano verso il basso. Successivamente, distendere le braccia in avanti con i palmi delle mani rivolti verso il basso e ripetere.

2. FLESSIBILITÀ

Ogni atleta può trarre beneficio da una sessione o due di yoga, grazie al focus su flessione e allungamento dei muscoli.Non solo la maggiore flessibilità e ampiezza di movimento lo aiuteranno a migliorare la corsa, la pedalata o l'arrampicata, ma anche ad aumentare l' andatura, rendendo l'allenamento più efficace.

3. PREVENZIONE DEGLI INFORTUNI

Considera lo yoga come lo yin dello yang del tuo sport, ti aiuterà ad alleviare gli squilibri muscolari causati dalla corsa, dal ciclismo e dall'arrampicata e ti permetterà di scoprire diversi gradi di flessibilità in parti del corpo che non sempre lavorano nel modo corretto. Rinforzando e aumentando la flessibilità di tutto il corpo, diminuiranno i rischi di lesioni.. Prova un Front Body Stretch intenso, che è un po' come la manovra del "granchio" che probabilmente hai provato da bambino, ma con le braccia sotto le spalle, non sopra la testa e le gambe dritte. Come suggerisce il nome, allungherai la parte anteriore del tuo corpo, ma rafforzerai anche la zona lombare.

4. ENERGIA

È strano pensare che un esercizio può darti energia quando a volte dopo un allenamento tutto ciò che vuoi fare è andare a dormire! Ma è proprio questo che rende lo yoga così unico. Mentre molti sport richiedono energie al corpo, lo yoga ossigena il sangue e crea più energia, il che significa che la mente e il corpo si sentono più energici. Quindi, lo yoga post corsa, bicicletta o arrampicata, potrebbe essere esattamente ciò che è necessario per recuperare.

5. E RESPIRA....

Lo yoga può aiutare molto più che muscoli e articolazioni, garantisce un tipo di allenamento per l'intero sistema cardiovascolare, scheletrico e, soprattutto per chi corre, i ciclisti e gli arrampicatori, i sistemi respiratori.I tuoi organi interni trarranno davvero benefici dalla pratica regolare dello yoga..

Per runner e ciclisti in particolare, la capacità polmonare è fondamentale: più ossigeno viene diffuso attraverso il sistema, meglio è perché significa che puoi correre o andare in bici più a lungo. La respirazione yoga comporta inspirazioni lente e profonde e lunghe espirazioni che utilizzano l'intero polmone, contribuendo ad aumentare la capacità polmonare e le prestazioni generali. Questo respiro consapevole può aiutare anche la stabilità e la calma di un arrampicatore, in situazioni di stress.

INIZIO PAGINA