COME SCEGLIERE UNA MTB A PEDALATA ASSISTITA?

Ci siamo, passi alla MTB a pedalata assistita? Motore, batteria... : scopri la nostra guida pratica per scegliere la tua MTB a pedalata assistita.

Come scegliere una MTB a pedalata assistita? - Consigli sport DECATHLON

La MTB a pedalata assistita ti tenta? 

Hai voglia di iniziare o riprendere a fare MTB... ma senti che ti serve un aiutino?

Per ripartire all'avventura sui sentieri dopo una lunga pausa o per scoprire questo sport in compagnia di persone più esperte, la MTB a pedalata assistita ti permette di fare il pieno di sensazioni e di paesaggi adattando lo sforzo alle tue capacità.

Ma come scegliere una MTB a pedalata assistita? Ecco i 10 punti da considerare.

IL MOTORE DELLA MTB A PEDALATA ASSISTITA

Iniziamo con la principale differenza tra una MTB classica ed una MTB a pedalata assistita: la presenza del motore. Dal punto di vista delle performance, la legislazione limita la potenza delle bici a pedalata assistita a 250 W, per una velocità massima di 25 km/h. Oltre questo limite diventa necessario assicurare il veicolo (perché sì, in questo caso la MTB diventerebbe un veicolo).

IL CONSIGLIO DELL'EQUIPE:~Per verificare l'efficacia del motore, occorre confrontare la coppia a parità di potenza (quindi generalmente 250 W).

LA BATTERIA DELLA MTB A PEDALATA ASSISTITA

Dato che parliamo di MTB a pedalata assistita, il motore è ovviamente alimentato da una batteria. Quest'ultima, come il motore, fa parte degli elementi chiave per definire le performance della MTB a pedalata assistita. E, dato che in MTB il dislivello e l'intensità possono variare a seconda del percorso, la capacità della batteria non è espressa in ore o in Km ma in Watt-ora. Ti spieghiamo:

L’unità di misura Watt-ora (Wh) ti dà un'idea precisa del potenziale della batteria. Si ottiene moltiplicando la tensione del motore, espressa in volt (V) per gli ampère-ora (Ah) della batteria.

Per esempio? 

Una batteria da 420 Wh / 11,6 Ah x 36 V ti permette di avere un'autonomia media di oltre 2h30 in MTB.

Una batteria da 500 Wh / 14 Ah x 36 V ti permette di avere un'autonomia media di oltre 3 ore in MTB.

 

 

Come scegliere una MTB a pedalata assistita e con che batteria - consigli sport DECATHLON

LESSICO PER CAPIRE UNA BATTERIA DA MTB A PEDALATA ASSISTITA

L’ampère-ora esprime l'autonomia della batteria. Se vuoi partire per delle escursioni in MTB di diverse ore, ti consigliamo di avere una grande autonomia!

Il voltaggio, espresso in volt (V) esprime invece la potenza della batteria. Se vuoi affrontare delle salite e dei sentieri accidentati, un voltaggio elevato diventa molto importante.

Antifurto da batteria per una MTB a pedalata assistita - consigli sport DECATHLON

E PER PROTEGGERE LA BATTERIA?

Nel bel mezzo di un'escursione in MTB a pedalata assistita si impone una breve pausa... Cosa fare con la batteria? Come fare per metterla al sicuro? Una batteria con antifurto potrebbe semplificarti la vita. L'antifurto integrato nella batteria è una soluzione per evitare brutte sorprese.

Dovrai staccarla solo per caricarla in casa o al lavoro. Ingegnoso, no? 

MODALITÀ DI ASSISTENZA

Dopo le spiegazioni sulla parte elettrica della bici, è il momento di parlare dell'assistenza elettrica. Di solito sulle bici a pedalata assistita si può scegliere tra un'assistenza cosiddetta "tutto o niente", che si attiva non appena pedali, e un'assistenza proporzionale.

Ovviamente, nel caso di una pratica sportiva in MTB, consigliamo un'assistenza proporzionale. In questo caso, reagisce al modo in cui pedali, per adattarsi ai tuoi sforzi. Molto semplicemente, maggiore è la forza con cui premi sui pedali e più l'assistenza ti aiuta ad accelerare. In questo modo mantieni le stesse sensazioni di controllo, soprattutto nelle parti tecniche, di una MTB classica. 

Inoltre, la presenza del sensore di coppia sulla MTB a pedalata assistita permette una pedalata più fluida e più controllata.

Le modalità di assistenza sulla MTB a pedalata assistita -  Consigli Sport DECATHLON
Display di comando di una MTB a pedalata assistita - Consigli Sport DECATHLON

DISPLAY DI COMANDO

Il display di comando ti permette di gestire il motore della MTB a pedalata assistita mentre pedali. Ben lontano dall'essere solo un dettaglio, un display pratico ed ergonomico semplifica le tue uscite in MTB. Ecco alcuni elementi da tenere in considerazione:

- Puoi usare il display con un solo dito, senza dover lasciare il manubrio?

- Quali sono le informazioni disponibili: cronometro, velocità, autonomia… ?

- Ha una porta USB?

Alcuni display hanno anche una porta mini-USB per caricare lo smartphone (sempre comodo quando si parte per un'escursione senza GPS) o una modalità walk per poter spingere la MTB (decisamente utile visto il peso delle MTB a pedalata assistita).

E LE MTB A PEDALATA ASSISTITA DA DONNA?

Un ottimo motivo per decidere di passare alla MTB a pedalata assistita: vuoi goderti delle escursioni in MTB con il partner o gli amici, ma la differenza di livello fisico (o un'ingiustizia metabolica) è un serio ostacolo.

La MTB a pedalata assistita è un modo eccellente per dare il massimo senza essere limitati dalle proprie performance fisiche, ma è importante scegliere una bici adatta alla propria corporatura. 

Infatti, con un peso di circa 22 Kg e con ruote da 27,5+, è molto importante che la MTB a pedalata assistita sia manovrabile. In cosa consiste una MTB adatta alla corporatura femminile? 

- A parità di altezza, in media le donne hanno le mani più piccole di 1 cm. Lo scarto ridotto tra il manubrio e le leve dei freni ne facilita la presa. Inoltre, il manubrio della MTB deve essere adatto alla larghezza delle spalle.

- Anche se è regolabile, l'attacco manubrio è più confortevole se adatto alla tua corporatura. 

- Infine, la sella e la seduta della MTB devono corrispondere alla forma del bacino femminile. Soprattutto se hai in programma di aumentare la durata delle escursioni grazie all'assistenza elettrica!

Con una MTB adatta alla tua corporatura e con l'assistenza elettrica, potrai riscoprire ancora meglio le sensazioni della MTB!

Ecco le caratteristiche specifiche di una MTB a pedalata assistita. Adesso ti presentiamo i criteri più classici da considerare per una MTB, adatti anche alla presenza di motore e batteria su una MTB a pedalata assistita. 

IL PESO DI UNA MTB A PEDALATA ASSISTITA

Come abbiamo già detto prima, il peso di una MTB a pedalata assistita di solito va da 20 a 25 Kg. Ovviamente il peso non si fa sentire, proprio come per una MTB classica, grazie all'assistenza elettrica (ovviamente a patto di avere a disposizione una modalità Walk, che permette di avere un minimo di assistenza quando si avanza camminando di fianco alla MTB).

L'elemento principale da tenere in considerazione è quindi l'equilibrio tra il peso della MTB e le performance della batteria, per poter avere un'autonomia adatta per le escursioni nonostante il peso della bici. 

LA TRASMISSIONE E IL DERAGLIATORE: MONOCORONA

In generale, le MTB a pedalata assistita hanno la trasmissione monocorona. Questa scelta è molto pratica per evitare i deragliamenti sulla MTB, soprattutto con il motore sulla ruota posteriore. La monocorona è più semplice, più fluida e più intuitiva. 

Quindi le velocità si cambiano con un unico comando cambio e la scelta della modalità di assistenza del motore elettrico sostituire il cambio di corona!

FORCELLA E SOSPENSIONE, ALMENO 100 MM

La forcella e la sospensione devono essere in grado di gestire il peso elevato di una MTB a pedalata assistita, sia sull'intensità sia sulla durata. Quindi consigliamo delle forcelle idrauliche ideate appositamente per le MTB a pedalata assistita, con un'escursione di almeno 100 mm.

FRENI A DISCO IDRAULICI

Come le sospensioni, anche i freni devono essere in grado di gestire una MTB più pesante e più veloce, offrendo le stesse sensazioni di una MTB classica. Ovviamente senza dimenticare di darti il comfort e la sicurezza necessari su tutti i terreni e con qualunque tempo. È l'occasione per divertirti con dei freni a disco sovradimensionati di almeno 160 mm!

RUOTE PIÙ LARGHE, 27,5+

Infine, anche per le ruote si devono considerare il peso maggiore della MTB e gli obiettivi di percorso maggiorati grazie all'assistenza elettrica. I copertoni da 27,5+, più larghi, permettono di restituire meglio la potenza del motore, anche su terreni poco stabili, assicurando comunque più grip e più comfort.

Allora, adesso hai una panoramica migliore per scegliere? Hai già trovato una MTB a pedalata assistita che ti ha conquistato? Condividi con noi i criteri che ti sembrano importanti per la scelta della MTB a pedalata assistita e facci sapere se questo articolo ti è piaciuto.

ANCHE QUESTI CONSIGLI POTREBBERO INTERESSARTI