Come rassodare i muscoli con il nuoto?

Scopri come tonificare e rassodare i muscoli con il nuoto, per un’estate in tutta bellezza!

Come rassodare i muscoli con il nuoto

Come ogni anno, durante la bella stagione lasciamo nell’armadio i vestiti per infilare il costume! Vuoi tonificare e rassodare i muscoli per stare ancora meglio con il tuo corpo? Il nuoto è lo sport ideale!

Cosce, glutei, braccia, fascia addominale, ecc. Il nuoto è uno sport completo che permette di rassodare tutti i muscoli del corpo. Prendiamo la borsa e andiamo in piscina!

Guardiamo insieme qualche esercizio mirato e l’equipaggiamento giusto per intensificare e variare lo sforzo. Per una silhouette da sogno a bordo acqua!

1) I benefici dell’acqua per rassodare il corpo

Il nuoto è un’attività dolce che aiuta a rassodare e affinare la silhouette. Fa lavorare tutti i muscoli e quindi permette di avere un corpo tonico.

L’acqua, infatti, tra i suoi numerosi benefici, offre più resistenza rispetto all’aria. Il nuoto è uno sport non traumatizzante perché senza impatti.

Un allenamento classico (45 minuti, due volte a settimana) è sufficiente per ottenere risultati rapidi. Non dimenticare che il trucco per far durare nel tempo i risultati ottenuti è la regolarità. Quindi non mollare e, soprattutto, divertiti! :)

Tanto più che questo sport ha anche un altro effetto positivo: la resistenza dell’acqua e il suo effetto drenante diminuiscono gli inestetismi della pelle come la buccia d’arancia su cosce, glutei e fianchi.

Come rassodare i muscoli con il nuoto

2) Braccia sode e scolpite

In costume o con una maglietta a maniche corte, d’estate le braccia sono in bella vista. Per ritrovare un po’ di tono, fai qualche vasca in piscina abbinando degli esercizi mirati.

Con lo sguardo rivolto al muro, appoggiati al bordo vasca tenendo le braccia piegate. Quindi distendile per immergerti in acqua e, con la sola forza delle braccia, risollevati. Ripeti questo movimento una decina di volte. Il tutto, con il sorriso!

Se fai nuoto già da tempo, dopo qualche vasca di riscaldamento, usa il pullbuoy. Infilato tra le cosce o le caviglie, questo accessorio aumenta la galleggiabilità per concentrare gli sforzi su busto, spalle e braccia.

Puoi usare anche i guanti palmati o le palette da nuoto, con o senza il pullbuoy a seconda dell’intensità voluta. Da infilare sulle mani, serviranno ad aumentare il volume di acqua spostato a ogni movimento e quindi la spinta e la velocità. Di conseguenza, lo sforzo muscolare sarà più concentrato su busto, spalle e soprattutto braccia.

Nuotando con questi attrezzi, i risultati si vedranno eccome! Per braccia toniche e scolpite.

3) Gambe toniche e scolpite 

Tonificare e scolpire gambe, fianchi e glutei con il nuoto è possibile! La buona notizia è che questo sport non fa lavorare solo le braccia o la schiena ma tutto il corpo, gambe comprese. Per rassodare gambe, fianchi e glutei con il nuoto, fai questi esercizi.

L’esercizio che non può mancare per rassodare le gambe nel nuoto? La gambata! Straordinariamente efficace per tonificare e scolpire, la gambata si declina in molte forme per non cadere nella monotonia.

Prendi una tavola da nuoto, che ti aiuterà a galleggiare. Distendi bene le gambe sollecitando anche gli addominali. Come già detto, nel nuoto, si fanno lavorare tutti i muscoli! Per una gambata efficace, il movimento deve partire dai fianchi e non dalle ginocchia. Tenendo la tavola davanti a te, fai qualche vasca. Come potrai notare, le sensazioni alle gambe si faranno sentire presto!

Per variare, puoi nuotare sul dorso o di lato, sempre tenendo la tavola davanti a te e il corpo ben disteso.

Come rassodare i muscoli con il nuoto
Come rassodare i muscoli con il nuoto

E per continuare in bellezza, perché non usare le pinne? Sì, ma corte o lunghe? La scelta è tua! Ti spiego tutto.

Le pinne lunghe sono da preferire se si cerca un lavoro muscolare più importante di gambe e glutei. La pala lunga richiederà infatti uno sforzo più intenso per eseguire ogni movimento. Le pinne corte, invece, aiutano a consumare più calorie e affinare la silhouette.

Prendi la tavola da nuoto, infila le pinne e lanciati in una serie di vasche per una silhouette tonica e scolpita!

Lo stile rana è uno dei migliori per rassodare le gambe. Il suo movimento permette infatti di allenare numerosi muscoli, soprattutto l’interno coscia. Non dimenticare di fare rana per tonificare il corpo!

4) Rafforzare la fascia addominale 

Tutti gli stili di nuoto sollecitano, più o meno intensamente, gli addominali. Un allenamento regolare aiuterà a rafforzare e tonificare la fascia addominale.

Per ottimizzare i risultati, contrai sempre bene i muscoli durante i movimenti. Ti aiuterà a migliorare la tecnica e la coordinazione, ma anche a tonificare e rafforzare il ventre per una silhouette scolpita! I benefici sono tanti.

Oltre agli esercizi classici, molto efficaci per allenare la fascia addominale, esiste una variante: le ondulazioni.

Anche in questo caso, meglio usare una tavola all’inizio: servirà ad aumentare la galleggiabilità per fare bene il movimento. A pancia in giù, sul dorso, di lato... Esistono tante possibilità per tonificare il corpo senza annoiarsi! Il punto forte di questo esercizio? Per farlo bene, basta contrarre i muscoli! Gli addominali, chiamati a dare il loro contributo, si rassoderanno un allenamento dopo l’altro.

Come rassodare i muscoli con il nuoto

Adesso sai tutto quel che serve per rassodare i muscoli in piscina con esercizi diversi. Non ti resta che mettere in mostra, in spiaggia o in piscina, un corpo tonico e sodo dalla testa ai piedi!

Questi consigli possono interessarti: