SCOPRI IL BADMINTON 

In Francia ci sono più di 190.000 giocatori di badminton tesserati. E senza contare i giocatori indipendenti, cioè quelli che non sono iscritti ad un'associazione. Non ci sono dubbi, il badminton conquista sempre di più. E magari anche tu sei tra i nuovi appassionati, oppure lo praticavi già senza aspettare questo piccolo successo. Ma sai davvero tutto sul badminton? Ti raccontiamo qualcosa in più sulla sua storia, le sue regole, i benefici, l'accessibilità e l'equipaggiamento necessario, in 5 punti

perfly_badminton

CHE COS'È IL BADMINTON?

Inventato nel XIX secolo nel Regno Unito, il badminton è l'erede del “poona”, un gioco con racchette indiano che si giocava con una pallina leggera. La storia racconta che un ufficiale inglese rientrato dalle Indie abbia voluto insegnare ai suoi compagni questo gioco scoperto durante il suo viaggio. 

In mancanza di una pallina leggera, i partecipanti hanno usato un tappo di sughero a cui hanno attaccato qualche piuma d'oca. È nato il badminton, nella versione che conosciamo oggi. Il suo nome deriva semplicemente da Badminton House, il castello dove è stato inventato.

Il badminton è una disciplina olimpica dal 1992. Sì, è un vero sport, nonostante i luoghi comuni che continuano ad esserci. Si divide in 5 discipline: singolo uomo o donna, doppio uomo o donna e doppio misto. 

Oggi è il secondo sport più praticato al mondo. Ovviamente dopo il calcio. In Francia e nella maggior parte di Paesi europei è soprattutto uno sport scolastico e universitario, mentre ha un enorme successo in Asia, dove è lo sport preferito. In Cina più di 2000 anni fa si praticava già uno sport suo antenato. Due elementi che spiegano in parte perché gli asiatici dominano il gioco internazionale. 

Altra cosa da sapere: il badminton è prima di tutto uno sport indoor, a causa del volano troppo leggero per sopportare il vento. Tuttavia, si può provare a giocare ad AirBadminton, pensato per l'esterno. Si può giocare sull'erba, sulla sabbia o su una superficie dura. È piuttosto pratico. 

Da sapere: contrariamente al badminton outdoor, l'AirBadminton è una vera disciplina, riconosciuta dalla Federazione Francese di Badminton. Ha le sue regole ed i suoi codici.

LE REGOLE  DEL BADMINTON

Sono semplici. Per giocare: una racchetta, un volano e la rete. Nient'altro. Indoor oppure outdoor. A patto di avere un volano zavorrato.

Obiettivo del gioco: fare cadere il volano nel campo avversario, senza farlo uscire dai limiti indicati a terra. E segnare più punti dell'avversario. Importante da sapere: il campo da badminton misura 13,40 m di lunghezza per 6,10 m di larghezza, corridoi laterali e di fondo compresi. 

In singolo o in doppio, una partita si gioca in 2 set vincenti di 21 punti. Con una precisazione: se il punteggio arriva a 20 pari ci vogliono 2 punti di scarto per vincere il set. A 29 pari, chi segna il trentesimo punto vince il set.

beneficio

QUALI SONO I BENEFICI DEL BADMINTON?

Sono tantissimi. Sia sul piano fisico sia sul piano psicologico. 

Prima di tutto, il badminton è uno degli sport più energivori: in un'ora di pratica si consumano circa 500 kcal. Ebbene sì, durante una partita si corre niente male, nonostante le dimensioni ridotte del campo. I cambi di direzione sono numerosi, il tempi di riposo quasi inesistenti. Ottimo per mantenersi in forma. E per migliorare la propria resistenza. 

Grazie ai pas chassé e agli affondi, il badminton aiuta anche a rassodare le cosce, i glutei e i polpacci. Un buon motivo per alternare squat e smash. E con tutti questi movimenti ovviamente si migliorano la scioltezza e la coordinazione. Infatti ci vogliono dei buoni riflessi per intercettare un volano che può raggiungere i 400 km/h. 

E infine, fa bene al morale. Infatti praticare sport dai 30 ai 45 minuti, anche ad un ritmo moderato, permette di rilasciare endorfine: delle molecole che hanno solo effetti positivi sull'organismo. In poche parole, il badminton è solo divertimento. E buonumore.

IL BADMINTON, UNO SPORT ACCESSIBILE A TUTTI

Ad alto livello, il badminton è molto esigente, a livello tecnico e fisico. Ma, praticato quotidianamente, è soprattutto divertente, accessibile e conviviale. Non c'è niente che impedisca di iniziare al proprio ritmo e progredire a poco a poco. 

Bambini, donna, uomini e anziani: tutti possono iniziare, in funzione dei propri gusti e dei propri obiettivi. 

Inoltre, la leggerezza della racchetta e del volano preserva le articolazioni. E l'attività sviluppa la scioltezza e la coordinazione dei movimenti. 

In poche parole, le controindicazioni sono poche o assenti. Il badminton non è uno sport pericoloso o da sconsigliare. Si raccomanda però di tenere sotto controllo eventuali dolori alle spalle. E di parlarne con il proprio medico dello sport.

Accessibile

L'EQUIPAGGIAMENTO NECESSARIO PER GIOCARE A BADMINTON

Una racchetta, un volano e delle scarpe adatte. Nient'altro. Consigliamo di sceglierli bene, in funzione del proprio livello e della frequenza degli allenamenti. 

Il volano: in piume o in plastica, come preferisci. Da sapere: i volani in plastica sono più resistenti mentre i volani in piume hanno una traiettoria migliore. 

Per quanto riguarda la racchetta, è meglio sceglierla in funzione della propria tecnica e della forza dei colpi, tra l'altro. Se fai ancora un po' fatica a mandare il volano in fondo al campo, una racchetta che permette di avere poca potenza non è proprio la più adatta. E se giochi 3 volte alla settimana, ti consigliamo di puntare sulla leggerezza. È una questione di comfort ;-) 

Infine, raccomandiamo vivamente di indossare delle scarpe ideate per il badminton. Di solito hanno la suola larga e sottile, che non lascia segni e che permette di percepire meglio l'appoggio sul terreno di gioco. Ed hanno un'aderenza ottimizzata per le superfici indoor.

PIÙ CONSIGLI SUL BADMINTON?