reprise_de_lentrainement_les_pieges_a_eviter

Ritorno ad allenarsi: le insidie ​​da evitare

La pausa estiva permette sicuramente di recuperare gli sforzi profusi nella prima metà dell'anno. Ma richiede anche il rispetto di alcuni fondamentali al momento della ripresa. Evitando alcune insidie...

Trappola n. 1: rinviare l'allenamento a domani

Il rientro a scuola o al lavoro – dopo le vacanze estive – è sempre difficile da gestire. Da un giorno all'altro, il tempo assume un'altra dimensione e non è raro sentirsi sopraffatti dalla quantità di compiti da svolgere.~~Che posto dovrebbe essere dato alla corsa durante queste settimane di intensa attività? Sicuramente non il più importante. L’equilibrio familiare e la vita professionale restano priorità. Ma il fatto di riprendere a correre con regolarità permette spesso di trovare un equilibrio evacuando lo stress dell'inizio dell'anno scolastico o lavorativo.~~Inutile quindi rinviare (troppo a lungo) la ripresa degli allenamenti con il pretesto che le giornate sembrano troppo corte o che il livello di stanchezza è (già) elevato. Correre, anche per pochi minuti, permette di “rifare i livelli”. Il tuo cervello potrebbe averlo dimenticato. Ma il tuo corpo lo ricorda.

Trappola n°2: imporsi troppi sforzi o chilometri

Tutti sanno o dovrebbero conoscere l'importanza di una vera progressione nella qualità, nella durata e nel volume settimanale dell'allenamento di corsa. Dopo una pausa di due-quattro settimane o più, è fondamentale non affrettare il ritorno ad uno sforzo o ad un chilometraggio equivalente ai periodi di grande forma o più intensi del primo semestre.Concretamente, è auspicabile:

- Alterna camminata e corsa se non corri da molto tempo, camminare non è un fallimento ma piuttosto un passo avanti nel tuo progresso!
- Aumenta gradualmente la durata delle tue uscite se non corri da molto tempo, 5 minuti per 5 minuti.
- Limitare la durata o la durata delle sessioni di week-end lunghi e non lasciarsi trasportare da amici o colleghi che potrebbero seguire un altro programma di pausa/recupero 
- Distribuire il tempo o i chilometri percorsi su tutta la settimana. Non sovraccaricare i tuoi fine settimana. Se corri più a lungo il sabato, evita di correre la domenica.
- Integra una sessione di allenamento incrociato (bicicletta o nuoto) per limitare lo stress e ridurre il rischio di infortuni. Ricorda che il ritorno a scuola o al lavoro sono il primo capitolo di una nuova stagione. Il romanzo è appena iniziato...

Trappola n°3: confondere velocità e fretta nella corsa

Per i runner più esperti, smettere di correre per diverse settimane ha un costo in termini di qualità della prestazione. Il “detraining” provoca una diminuzione del VO2max (massimo consumo di ossigeno). Alcuni studi hanno dimostrato che oscilla tra il 4 e il 14% - a seconda del livello del corridore - dopo un mese di pausa. Quanto più alto è il VO2max iniziale, tanto più evidente sarà il calo.
~~La ripresa dell'allenamento di corsa deve tenere conto di questi dati cardiovascolari ma anche dei dati metabolici e muscolari.

~~Alcuni modi su cui concentrarsi:
~- Riprendere il lavoro senza attendere il tipo split qualitativo (in pista o in natura) per potenziare il settore aerobico. Attenzione però a non andare troppo veloce. È sufficiente una seduta a settimana – soprattutto se la seduta frazionata viene eseguita in pista. 
~- Eseguire allenamenti leggeri per sollecitare in modo mirato le fibre muscolari. Dovrebbero essere praticati anche esercizi di rivestimento ed esercizi addominali.~

Al di là della legittima impazienza di riprendere gli allenamenti, è necessario rimanere fedeli a un certo metodo per evitare comportamenti rischiosi.

Trappola n°4: assicurati di rispettare uno stile di vita sano prima di riprendere a correre

Dimentica l'ora del gelato e dei ripetitivi aperitivi in ​​terrazza. Se vuoi tornare seriamente ad allenarti o anche solo a correre, è meglio prendersi cura del proprio corpo, compresa l'alimentazione e la qualità della vita. Perché i benefici della corsa saranno diminuiti se, inoltre, ti farai violenza tra stress, mancanza di sonno e carenze alimentari. Senza isolarti dai piccoli piaceri della vita quotidiana, prenditi cura di te, il tuo corpo ti ringrazierà e i tuoi progressi non potranno che essere migliori!

Buona ripresa!

Scopri i nostri consigli per tornare ad allenarti

Integra il ciclismo nel tuo allenamento di corsa

Come integrare il ciclismo nel tuo allenamento di corsa?

Come integrare l'indoor cycling nel tuo programma di allenamento per la corsa? Quali sono i vantaggi di questo integratore?