QUALI SONO I PROCESSI DI PRODUZIONE DELLE PROTEINE?

Scopri quali sono i processi di produzione delle proteine.

proteine

Per ottenere una migliore qualità delle proteine, queste ultime possono essere sottoposte a trattamenti industriali. L'obiettivo è quello di ottenere un'assimilazione migliore, maggiore efficacia o, semplicemente, ottenere degli amminoacidi isolati più interessanti rispetto ad altri. In seguito a questi trattamenti, derivano alcuni termini: proteine totali, proteine isolate, concentrato di proteine, proteine idrolizzate, peptidi o amminoacidi puri...

Riassumendo le proteine

Una proteina è una molecola costituita da una lunga catena di amminoacidi (più di 100). Vi troviamo gli amminoacidi essenziali e non essenziali. Gli amminoacidi essenziali sono indispensabili all'organismo e devono essere assunti con l'alimentazione. Gli amminoacidi non essenziali possono essere prodotti dall'organismo. Se una proteina è composta da meno di 100 amminoacidi, si parla di polipeptide e se ne ha meno di 10 si parla di peptide.

Durante la digestione, le proteine vengono scomposte per diventare peptidi, che potranno essere assimilati grazie ad appositi trasportatori. Gli amminoacidi non hanno invece dei trasportatori specifici per essere assorbiti, per questo vengono assimilati molto meno in fretta rispetto ai peptidi. Per questo non è consigliabile assumere amminoacidi da soli.

Quali sono i processi di produzione?

Le proteine concentrate

Una proteina concentrata proviene da una tecnica chiamata ultrafiltrazione. Se la tecnica viene eseguita a freddo non altera la proteina perché il latte non viene riscaldato. Questo processo consiste nell'utilizzare delle membrane con fori microscopici che permettono di trattenere le proteine e di lasciare passare il resto, cioè l'acqua, gli zuccheri, i grassi e i sali minerali. La polvere ottenuta con questa tecnica contiene circa l'80% di proteine.

Proteine isolate

• Tecnica con microfiltrazione: questa tecnica è meccanica e quindi naturale. Il processo è lo stesso delle proteine concentrate, ma i pori delle membrane sono ancora più piccoli (da 0,1 a 10 mg). Così le proteine sono più pure e possono raggiungere una concentrazione del 95%. È la tecnica meno aggressiva, le proteine mantengono le loro proprietà biologiche. L'unico aspetto negativo di queste proteine è il prezzo, dato che questo processo è molto caro.

• Tecnica dello scambio di ioni: Si tratta di un processo di concentrazione e di purificazione su colonne di scambio ionico. Questa tecnica richiede l'impiego di elementi chimici (acido cloridrico...) per arrivare ad avere solamente la proteina che si desidera. È un trattamento aggressivo che elimina tutto il lattosio, i grassi e le impurità, ma la qualità delle proteine viene leggermente denaturata. La polvere ottenuta con questa tecnica contiene circa il 90% di proteine

Proteine idrolizzate

Questa tecnica parte da un concentrato o da un isolato di proteine che subisce un'idrolisi, che porta ad una digestione chimica delle proteine per permettere loro di essere assimilate molto rapidamente. Quindi, in termini di rapidità di digestione, la caseina idrolizzata è paragonabile al whey idrolizzato.

L'aspetto negativo di questa tecnica è il gusto amaro che ne risulta.

Quali sono i diversi prodotti esistenti?

• I gainer: sono dei mix di proteine e glucidi. L'obiettivo di questo prodotto è quello di apportare una grande quantità di calorie per favorire l'aumento della massa.

• La proteina whey: è un siero di latte e viene chiamata anche proteina del latticello. È costituita al 20% da proteine del latte. Si tratta di una proteina ad alta digeribilità e con un'alta percentuale di amminoacidi ramificati. È una proteina ad assimilazione rapida. Ha un effetto piuttosto anabolizzante.

Si distingue:

• Il concentrato di whey: questo prodotto contiene circa 80g di proteine per 100g di polvere

• L'isolato di whey: questo prodotto contiene 90g di proteine per 100g o più di polvere

• L'idrolizzato di whey: Questo prodotto contiene circa l'80% di peptidi (piccole proteine). È il prodotto che viene assimilato più rapidamente

• La whey bio-attiva: Di solito si tratta di whey arricchite con peptidi con proprietà specifiche per la crescita muscolare.

• La caseina: è l'altro componente del latte, costituisce l'80% delle proteine del latte. La caseina è una proteina ad assimilazione lenta. Ha un effetto piuttosto anticatabolico.

Si distingue:

• Il caseinato di calcio: Di solito è un prodotto concentrato. In questo caso la caseina è denaturata ed ha perso la sua configurazione (le micelle) e quindi viene assorbita meno bene

• La caseina micellare: è una sorta di caseina isolata. La proteina viene preservata, permettendo una lenta diffusione degli amminoacidi. Si trova anche nelle proteine del latte intero

• Le proteine di soia: sono proteine utilizzate principalmente dai vegetariani e dai vegani. Sono proteine piuttosto anticataboliche

• Gli amminoacidi: vengono assorbiti relativamente in fretta, fatto che conferisce loro una proprietà leggermente anabolica. Tuttavia questa proprietà rimane molto debole

Gli amminoacidi ramificati (BCAA): Ottimizzano il recupero e l'aumento di massa muscolare se utilizzati durante l'attività.

Scopri tutti i nostri prodotti

I prodotti Decathlon per la cura e la nutrizione sono indispensabili per le tue sfide sportive! Scopri tutti i prodotti per la nutrizione sportiva, per la preparazione allo sforzo, l'aiuto nella pratica e il recupero dopo lo sport. Scopri tutti i consigli di Marie, la nutrizionista dello sport.

Quali sono i processi di produzione delle proteine? | DECATHLON