Primi passi nel Beach Tennis

Pronto/a a entrare in campo? Con il compagno giusto?

Ecco qualche consiglio per scoprire il Beach-Tennis…

beach tennis

Il beach-tennis ha il vantaggio di essere uno sport poco traumatico, quindi è sufficiente un riscaldamento rapido e leggero.

Una volta in campo, percepirai subito il divertimento di spostarti sulla sabbia.

Posizionarsi a 3 metri dalla rete è l'ideale per assicurare una buona copertura del campo.

 

È uno sport che richiede rapidità e velocità nei movimenti. La postura del corpo è fondamentale: le spalle di fronte alla rete, le braccia in avanti con la racchetta tenuta ben alta davanti a sé e sostenuta dalla seconda mano a livello del cuore.



La racchetta si impugna con presa "a martello" o "continental”.

 

Adesso che sei posizionato correttamente, puoi iniziare a giocare con il tuo compagno!

Cerca di mandare la pallina nell'altra metà del campo facendola passare il più vicino possibile alla rete. È un buon esercizio per cominciare a familiarizzare con la racchetta e con il gioco.

 

Ripeti l'esercizio diverse volte cercando di variare dritto e rovescio.

Progredire in questo sport ti permetterà di scoprirne tutti i benefici.

Buon divertimento!!

La storia del Beach Tennis

Il Beach-Tennis moderno è nato intorno agli anni '70 sulle spiagge delle coste italiane. All'inizio era solo un semplice gioco con racchette senza delimitazioni particolari per il campo, ma era già abbastanza per attirare un gran numero di simpatizzanti. In seguito sono state organizzate delle competizioni con delle caratteristiche e delle regole diverse da un luogo all'altro, e quindi senza nessun filo conduttore. Nel 1996 è nato il vero beach-tennis, con la maggior parte delle regole attuali e, in particolare, quelle che riguardano il campo e la rete.

Quindi questo sport può essere visto come un mix tra tennis tradizionale, beach-volley e badminton, ed attualmente si contano più di 500 000 praticanti in tutto il mondo. Al momento è l’ITF (Federazione Internazionale Tennis) che permette a questo sport di avere un circuito internazionale regolamentato ed una classifica mondiale.

Primi passi nel Beach Tennis | DECATHLON
Primi passi nel Beach Tennis | DECATHLON

I vantaggi del Beach-Tennis

Fare sport in riva al mare e sotto il sole non è male... anzi è fantastico!

Il Beach-Tennis è un ottimo modo per mantenersi in forma anche in vacanza o nei weekend al mare.

E poi... quanti sport conosci in cui la squadra può essere formata da nonno e nipotino? Ebbene sì, il beach tennis è uno sport che si può praticare a qualunque età, divertente, facile e decisamente poco costoso.

Da un punto di vista fisico, i vantaggi sono molteplici. Come per tutti gli sport in cui si deve intercettare una pallina, il beach-tennis richiede coordinazione e reattività. Se consideri poi l'impossibilità di fare rimbalzare la pallina a terra e l'irregolarità della sabbia, capirai subito che la motricità e la mobilità sono essenziali per colpire la pallina e indirizzarla correttamente. Gli spostamenti frequenti sulla sabbia migliorano anche la resistenza, l'esplosività e il tono muscolare.

In effetti gli esercizi nella sabbia vengono utilizzati nella riabilitazione a seguito di infortuni agli arti inferiori, fatto che la dice lunga sul basso livello traumatico di questo sport. Infatti spostarsi sulla sabbia richiede delle buone attitudini fisiche ma non presenta nessun rischio di traumi derivanti dall'impatto a terra come in una palestra, su un campo da tennis o sull'asfalto, ad esempio quando si corre… quindi se cerchi uno sport poco traumatico per il corpo, il beach-tennis è il tuo sport!!

Ma l'elemento che ha un impatto maggiore sul benessere psicofisico è l'ambiente…

Cosa c'è di meglio che fare sport in riva al mare, sotto il sole e al caldo, divertendosi, con tanti colori e musica di sottofondo, dove regnano i sorrisi e il fair-play ?