COME UTILIZZARE LA MASCHERA EASYBREATH

 

 

LA NOSTRA MARCA PER LA SUBACQUEA

La marca Decathlon per la subacquea, SUBEA, propone consigli utili per fare immersione con le bombole, snorkeling, pesca subacquea e apnea

                                     

Per utilizzare correttamente la maschera da snorkeling Easybreath, è bene adottare una serie di accortezze e precauzioni. Ricordiamo i diversi criteri d’uso di questo prodotto.

 

L’ACCORTEZZA DA AVERE CON UNA MASCHERA EASYBREATH              

Con la maschera Easybreath, bisognerà prestare attenzione a un solo dettaglio: la sabbia.

- Infatti, la sabbia rischia di rigare il vetro della maschera.

- Non si dovrà forzare sul boccaglio per agganciarlo se all’interno si è depositata della sabbia; prima di un periodo di inutilizzo, bisognerà risciacquarlo.

- La presenza di sabbia potrà anche bloccare il galleggiante del boccaglio. Per limitare questo fenomeno, occorrerà risciacquare il boccaglio energicamente o servirsi di una chiave per sbloccare il galleggiante attraverso le aerazioni situate nella parte posteriore del boccaglio e quindi risciacquare quest’ultimo per eliminare la sabbia restante.

- Per evitare questi problemi e garantire il corretto utilizzo della maschera, bisognerà risciacquare la maschera con acqua corrente una volta alla settimana nei periodi di utilizzo e custodirla all’interno della rete aerata.

GUIDA ALLE TAGLIE

Questa maschera è disponibile in 2 diverse taglie che coprono il 90% dei visi di uomo, donna o bambino a partire da 10 anni:

- La taglia S/M sarà preferibilmente indicata per gli uomini dal viso sottile, le donne e i bambini a partire da 10 anni.

- La misura M/L corrisponderà alla taglia media di un adulto.

La soluzione migliore per scegliere la maschera Easybreath è di provarla in negozio. A questo scopo, bisognerà verificare, una volta posizionata la maschera sul viso, l’assenza di spazio tra il mento e il facciale in silicone della maschera.

Se tuttavia si desidera ordinare la maschera in Internet, si dovrà rispettare una certa distanza tra il mento e gli occhi, come indicato nella foto qui a lato.

- Se la distanza è inferiore a 12 cm (4.7’’), bisognerà scegliere la taglia S/M

- Se la distanza è superiore a 12 cm (4.7’’), bisognerà scegliere la taglia M/L

SE L’EASYBREATH NON È IMPERMEABILE

In riferimento alle cause degli ingressi d’acqua, sono possibili più spiegazioni.

- Più spesso il problema dipende dalla scelta errata della taglia: troppo piccola o troppo grande.

- Per gli uomini, la barba darà luogo a ingressi d’acqua prevenendo così l’impermeabilità della guarnizione in silicone tra la maschera e la pelle.

- Gli utilizzatori con i capelli lunghi dovranno avere cura di rimuoverli tra la fronte e la maschera.

SE LA RESPIRAZIONE È BLOCCATA?

Se l’ingresso d’aria è bloccato, può darsi che la testa sia troppo piegata in avanti o che sulla superficie sia passata un’onda.

Questo blocco è provocato dal sistema “Dry Top” della maschera Easybreath, che è in realtà progettato per prevenire gli ingressi d’acqua. Con una maschera e un boccaglio tradizionali, quando il mare è mosso o piegando la testa troppo in avanti, l’acqua penetra raggiungendo la bocca. Questo nuovo sistema ha conquistato un gran numero di utilizzatori alla prima prova.

Il boccaglio è provvisto di galleggiante che, in immersione, risale al suo interno per bloccare l’ingresso dell’acqua. In caso di immersione, si ricorda di soffiare durante la risalita in superficie in modo da consentire la ridiscesa del galleggiante.

AGGANCIARE IL BOCCAGLIO DELLA MASCHERA EASYBREATH                    

Se non riesci ad agganciare il boccaglio alla maschera, è senz’altro presente della sabbia tra il boccaglio e la maschera in prossimità della guarnizione o del boccaglio.

Al fine di garantire una impermeabilità perfetta, l’incastro tra questi due elementi è millimetrico.

Se nel punto di congiunzione si deposita della sabbia, non bisognerà forzare. Sarà sufficiente risciacquare maschera e boccaglio verificando l’assenza di sabbia prima di provare ad agganciarli nuovamente.

PRESENZA DI UN RONZIO QUANDO SI RESPIRA

Al fine di prevenire la formazione di condensa e gli ingressi d’acqua, all’interno della maschera Easybreath sono presenti numerose valvole. Infatti, la respirazione comporterà l’apertura e la chiusura della valvola; per questo motivo il rumore della respirazione sarà leggermente più importante. Questo rumore è identico a quello di un erogatore da subacquea. Sarà sufficiente rilassarsi e respirare dal naso per gustarsi le meraviglie dei fondali sottomarini.

PERCHÉ QUANDO IMMERGO LA TESTA PENETRA DELL’ACQUA?

Il sistema “Dry Top” della maschera è progettato per prevenire gli ingressi d’acqua all’interno della maschera in caso di mare mosso o se si piega la testa troppo in avanti. In una situazione simile, con un boccaglio tradizionale, l’acqua penetrerebbe. Pertanto, questo sistema è stato sviluppato per evitare all’utilizzatore di bere.

A ogni modo, questo sistema di prevenzione degli ingressi d’acqua è efficace esclusivamente se il boccaglio e il galleggiante sono in verticale.

Immergendo la testa sott’acqua, a un certo punto il boccaglio si troverà in posizione orizzontale: in quel momento, l’acqua potrà penetrare nella maschera.

 

 

PERCHÉ È PROIBITO ANDARE IN APNEA CON L’EASYBREATH?                  

 

La maschera per lo snorkeling Easybreath, come il nome stesso suggerisce, è ideata per lo snorkeling.

Con questa maschera, l’apnea non è possibile per più ragioni:

- Il sistema “Dry top stop water” è inefficace in posizione orizzontale quando si immerge la testa sott’acqua.

- Il volume di aria contenuto in una Easybreath sarà molto più importante rispetto a quello di una maschera tradizionale. A partire da un metro di profondità, la pressione esercitata sul viso diventerà molto fastidiosa.

- In apnea, sarà indispensabile effettuare una decompressione chiudendo le narici con le dita e soffiando delicatamente, come quando ci si soffia il naso (è detta la manovra di Valsalva); ciò permette di bilanciare la pressione delle orecchie e di non perforare i timpani. La maschera EASYBREATH impedisce il movimento di decompressione poiché il naso non è accessibile.

LA BARBA PUÒ DARE FASTIDIO?

In effetti, con questa maschera, la barba è d’ostacolo all’impermeabilità poiché impedisce alla guarnizione in silicone di aderire perfettamente alla pelle, creando piccole fessure attraverso cui potrebbe penetrare l’acqua.

SE SI FORMA DELLA CONDENSA?

Il sistema antiappannante creato dalla ventilazione della respirazione sarà ottimale in acque a temperature superiori a 18 °C.

Per preservarlo a lungo, ti raccomandiamo di risciacquare accuratamente la maschera con acqua dolce dopo ogni uscita.

A CHE COSA SERVE LA VALVOLA DIETRO SPOTELLETTO BIANCO SOTTO LA MASCHERA?

Questa valvola ti permetterà, senza dover togliere la maschera, di evacuare l’acqua eventualmente penetrata. In caso penetri un po’ di acqua, sarà sufficiente sollevare la testa per far scaricare l’acqua automaticamente attraverso la valvola.

SE IL CINGHIOLO NON SI CHIUDE PIÙ

Se si verifica un problema di chiusura, può darsi che il cinghiolo non sia infilato all’interno del passante elastico. Il nostro video esplicativo, a fondo pagina, ti mostrerà come eseguire questa operazione.

PER QUALE MOTIVO LA MASCHERA È COSÌ VOLUMINOSA?

Innanzitutto, la maschera deve coprire la totalità del viso per rispettare la promessa: “vedere a 180° e respirare in acqua come sulla terra ferma”

Dopodiché, la maschera Easybreath risponde a più norme, come quella sul boccaglio e sullo sforzo respiratorio. Le dimensioni del boccaglio e della montatura bianca rispondono a questa norma (EN 1972).

PER QUALE MOTIVO IL BOCCAGLIO NON È PIÙ LUNGO?

Diversamente da quanto in molti sono portati a pensare, il boccaglio Easybreath fuoriesce dall’acqua molto di più rispetto a un boccaglio tradizionale. Infatti, il boccaglio tradizionale darà l’impressione di essere più lungo poiché si dirama dalla bocca; nell’Easybreath, invece, la base del boccaglio si trova sulla sommità del capo.

Possiamo inoltre affermare che più la lunghezza di un boccaglio è importante, più renderà la respirazione difficoltosa. Per capire la differenza, è possibile respirare prima in un tubo di gomma e poi nel boccaglio: la diversa lunghezza sarà presto causa di fastidi.

Per garantire uno sforzo respiratorio conforme alle norme in vigore, è vietato produrre un boccaglio più lungo.

LA DURATA DELLA RISERVA DI ARIA NELLA MASCHERA?

Questa maschera non contiene riserva d’aria nonostante il volume importante. Il boccaglio svolgerà questa funzione.

PER QUALE MOTIVO IL BOCCAGLIO NON È PIÙ LUNGO?

Diversamente da quanto in molti sono portati a pensare, il boccaglio Easybreath fuoriesce dall’acqua molto di più rispetto a un boccaglio tradizionale. Infatti, il boccaglio tradizionale darà l’impressione di essere più lungo poiché si dirama dalla bocca; nell’Easybreath, invece, la base del boccaglio si trova sulla sommità del capo.

Possiamo inoltre affermare che più la lunghezza di un boccaglio è importante, più renderà la respirazione difficoltosa. Per capire la differenza, è possibile respirare prima in un tubo di gomma e poi nel boccaglio: la diversa lunghezza sarà presto causa di fastidi.

Per garantire uno sforzo respiratorio conforme alle norme in vigore, è vietato produrre un boccaglio più lungo.

LA DURATA DELLA RISERVA DI ARIA NELLA MASCHERA?

Questa maschera non contiene riserva d’aria nonostante il volume importante. Il boccaglio svolgerà questa funzione.

PERCHÉ NON BISOGNA UTILIZZARE QUESTA MASCHERA NEGLI ALLENAMENTI DI NUOTO?                

 

 

Il nuoto richiede uno sforzo molto più importante dello snorkeling. Per fare un paragone, possiamo dire che il running richiede uno sforzo decisamente maggiore rispetto alla camminata. Quindi, naturalmente, il nuoto richiederà un apporto di ossigeno molto più importante e l’organismo adatterà la respirazione più intensa attraverso la bocca. In queste condizioni, l’uso della maschera Easybreath sarà molto fastidioso e controindicato.

Queste regole d’uso sono state redatte grazie alle recensioni degli utilizzatori della maschera Easybreath. Per qualsiasi altro commento, non esitare a condividere con noi le tue esperienze.

 

INIZIO PAGINA