COME SCEGLIERE LE SCARPETTE PER LA PSICOMOTRICITA'

Hai iscritto il tuo bambino ad un corso di psicomotricità o vuoi equipaggiarlo per la ginnastica a scuola? Scopri come scegliere le scarpette adatte per accompagnarlo nell'apprendimento dello sport.

   

 

 

 

La scelta delle scarpette per la psicomotricità si basa su 4 criteri principali: l'aderenza, il fatto che siano facili da mettere, la flessibilità e l'aiuto allo sviluppo psicomotorio. Tocca a te valutare ciascuno di essi in funzione della morfologia del piede di tuo figlio e delle vostre necessità di comfort!

L'ADERENZA

Per evitare che il bambino scivoli durante i percorsi, con o senza attrezzi (travi, piani inclinati, ecc...), la suola deve essere antiscivolo e provvista di rinforzi davanti e dietro.

FACILI DA CALZARE

Per fare in modo che il tuo bambino possa gestirsi da solo come i grandi, alcune scarpette hanno un'apertura superiore e una fascia a strappo. Altro vantaggio: dei cerchietti gli permetteranno di individuare facilmente il piede destro e il piede sinistro: non potrà sbagliare!

LA FLESSIBILITA'

La suola morbida permette alla scarpetta di seguire i movimenti del piede del bambino tenendolo isolato dal suolo.

AIUTO ALLO SVILUPPO PSICOMOTORIO

Camminare a piedi nudi è ideale per i bimbi: permette di imparare e riconoscere le sensazioni tattili. I nervi sotto al piede aiutano a stabilire dove si deve ripartire il peso del corpo per trovare un buon equilibrio. Per questo, delle buone scarpette per la psicomotricità devono riprodurre questa sensazione di essere a piedi nudi. Come? Grazie alla suola sottile, morbidissima e antiscivolo. È proprio questo tipo di suola che permetterà ai più piccoli di sviluppare l'equilibrio, la motricità e la coordinazione, senza restrizioni e proteggendoli dal freddo e dalle superfici pericolose.

ALICE

LA TUA ESPERTA PSICOMOTRICITA'

Contrariamente alle scarpe da ginnastica, le scarpette si indossano all'interno (su suolo asciutto e liscio). Basta infilarle senza calze per permettere ai piedini dei bambini di mantenere il massimo contatto con il suolo. Riservate alle attività ginniche, si possono indossare in casa, all'asilo o a scuola.

INIZIO PAGINA