COME PRENDERSI CURA E RINNOVARE L'IDROREPELLENZA DELLE SCARPE DA MONTAGNA

Hai usato le tue scarpe da montagna su sentieri pieni di fango e non sai come lavarle? Hai attraversato un torrente e ti sei chiesto come asciugarle?

Come prendersi cura delle scarpe da trekking

Scopri 4 consigli su come prendersi cura e prolungare la vita delle tue scarpe da montagna!

1 - LA PULIZIA

Dopo un'escursione con tempo umido, è importante pulire le scarpe, soprattutto se si tratta di scarpe di cuoio. Il fango rischia di seccare il cuoio e quindi fargli perdere le sue qualità.

Prima di iniziare a pulire le tomaie delle scarpe, sbatti le suole l'una contro l'altra per eliminare i resti di sporco e fango.

Il più semplice ed efficace è lavare le scarpe a mano (o con una spugna morbida) con acqua tiepida e un po 'di sapone neutro. Se la scarpa è molto sporca, puoi usare una piccola spazzola per pulire le cuciture, i ganci e gli altri passanti.

Ti consigliamo di togliere i sottopiedi, per evitare di bagnarli.

2 - L'ASCIUGATURA

Nonostante la loro traspirabilità, finisci sempre per sudare dentro le scarpe.

Potrebbe anche essere che l'acqua sia entrata nella parte superiore della scarpa durante un'escursione sotto la pioggia, in questo caso sarà essenziale asciugare le scarpe, per mantenere il loro livello di performance.

Se non lo hai già fatto per pulirle, togli i sottopiedi  in modo che le scarpe prendano più aria e si asciughino più velocemente.

Falle asciugare a temperatura ambiente. Non esporle al calore diretto, rischierebbe di rovinarle. Troppo calore può danneggiare la colla utilizzata per assemblare la tomaia e la suola e seccare il cuoio se le tue scarpe hanno delle parti in cuoio. Il fenomeno può anche raggiungere i rinforzi inseriti nelle scarpe e deformarli. Evita quindi di lasciare le scarpe su una terrazza alla luce diretta del sole, nel bagagliaio di un'auto o davanti a un camino o vicino a un termosifone.

La tecnica migliore è  riempirle di carta giornale che aiuterà a mantenere la forma delle scarpe e assorbirà l'umidità!

3 - IL TRATTAMENTO

L'impermeabilità di una scarpa è garantita dalla costruzione della scarpa, dall'eventuale utilizzo di una membrana impermeabile e traspirante, o dalla scelta di un componente come il cuoio impermeabile.

Se è quindi difficile giocare sull'impermeabilizzazione di una scarpa, è comunque possibile ravvivare l'idrorepellenza di una scarpa che, ad esempio, ha preso molta pioggia (ad es. per ravvivare la sua capacità di respingere l'acqua). Si noti che una scarpa permeabile non può essere resa impermeabile da questo tipo di trattamento.

Puoi usare spray impermeabilizzanti. Il trattamento può essere rinnovato una o due volte all'anno.

Non esitare prima di utilizzare il prodotto a leggere le istruzioni per l'uso e aprire le finestre, per evitare di respirarne i vapori. Spruzzare circa 20 cm dalla scarpa, assicurandoti di applicare il prodotto in modo uniforme e su tutta la superficie da trattare. Lasciare asciugare da 10 a 12 ore in modo che il prodotto possa permeare bene la scarpa.


Per il cuoio, si consiglia di utilizzare un grasso waterproof, per nutrirlo per evitare che si secchi e si crepi, impermeabilizzarlo e proteggerlo dalle macchie.

Lo rende anche idrorepellente senza alterarne la traspirabilità. Può quindi essere utilizzato su una scarpa con una membrana.

Questo grasso viene applicato con un panno.

4 - LO STOCCAGGIO:

Assicurati che le scarpe siano completamente asciutte prima di riporle. Tienile in un luogo asciutto e ventilato. Evita sempre di lasciarle vicino a fonti di calore o esposte alla luce diretta del sole.

Per riporre le tue scarpe da montagna utilizza sempre una sacca porta scarpe, in questo modo puoi tenerle al sicuro e evitare di esporle alla polvere o all'umidità.

Se le tue scarpe non vengono utilizzate per molto tempo, è meglio riempirle con carta di giornale in modo che mantengano la loro forma.


Lunga vita e lunghe escursioni alle tue scarpe!

PRODOTTI CHE POTREBBERO INTERESSARTI