CHECKLIST PER UN’ESCURSIONE IN KAYAK IN TUTTA SICUREZZA

Scopri la checklist del kayakista accorto, con Itiwit!

kayak itiwit

Quando ci si mette in acqua con il kayak, i protagonisti devono essere lo svago e il rilassamento. Tuttavia mettersi in mare non è cosa di poco conto ed è meglio porsi le domande giuste prima di avventurarsi. 
10 domande da porsi prima di un’escursione in kayak in mare

Kayak gonfiabile

COME SONO LE PREVISIONI METEO?

Davanti a te: il cielo azzurro, il sole e il mare calmo. Ma come sarà tra qualche ora? In kayak, è fondamentale informarsi sul meteo – e non solo – per controllare se sarà bello o coperto. Innanzitutto bisogna sapere se è previsto vento, con quale forza e in quale direzione. Informati sulla condizione del mare, sulle correnti e sull’altezza delle onde.

CHI È IN KAYAK CON ME?

È spesso sconsigliato fare uscite da soli. Ma se le condizioni sono buone e i criteri favorevoli, perché no?

In un’escursione in coppia, con uno o due kayak, si possono raggiungere distanze più lunghe che non in solitario. L’escursione in famiglia o tra amici, invece, è più destinata a lasciare bei ricordi che non a macinare km!

kayak itiwit

QUALE PERCORSO IN MARE DEVO SCEGLIERE?

Per stabilirlo, tieni conto della tua condizione fisica il giorno dell’uscita e del livello di allenamento generale. In particolare, non sopravvalutarti mai: potrai così avere un buon ricordo della tua uscita!

È più sicuro tracciare il percorso su una carta marina: servirà a renderti conto delle distanze e degli eventuali itinerari bis.

QUAL È L’OBIETTIVO DELLA MIA ESCURSIONE IN KAYAK?

I piaceri sono innumerevoli in kayak! Se la voglia del giorno è di fare una passeggiata a contatto con l’acqua gustandoti il paesaggio e osservando i fondali marini, basterà un’escursione di meno di 20 km. Porta con te il kit da snorkeling o un binocolo!

Per un’uscita più sportiva, il gioco si farà interessante a partire da 30 km. Regola sempre la distanza in base alla condizione fisica e al meteo.

ESISTE UNA REGOLAMENTAZIONE SPECIALE PER I LUOGHI CHE VOGLIO VISITARE?

Altra accortezza talvolta dimenticata: verifica che il percorso previsto non attraversi zone specifiche, come santuari marittimi o zone protette. È raro che la navigazione in kayak sia vietata. Talvolta, però, l’attracco e altre attività (pesca, immersione) lo sono. Approfittane per informarti anche sulla fauna da scoprire!

itiwit kayak decathlon

COME MI DEVO VESTIRE PER ANDARE IN KAYAK?

Dimentica qualsiasi uscita con indosso solo un costume e un aiuto al galleggiamento! È il miglior modo per diventare rossi come peperoni.

Come minimo, dovrai indossare un paio di pantaloncini, una T-shirt o una maglia anti-UV, oltre a un cappello e alla crema solare d’estate; mentre d’inverno serviranno una tenuta impermeabile e calda.

QUALI PROVVISTE DEVO PREVEDERE A BORDO?

Una essenziale: acqua a sufficienza (2 litri a persona). Per un’uscita sportiva, porta con te snack veloci da mangiare, come le barrette ai cereali o le paste alla frutta. Per una passeggiata amatoriale, in cui il peso non sarà determinante, potrai portare un pasto al sacco.

A QUALE ORA PREVEDO DI TORNARE?

È importante informare un familiare o un amico dell’uscita comunicando un orario limite di ritorno: in caso di ritardo, potrà allertare i soccorsi. Precisa anche il percorso previsto. Anche se fai un’uscita in compagnia!

QUALE DOTAZIONE DI SICUREZZA DEVO PORTARE IN KAYAK?

Dipenderà dal percorso scelto. Se pensi di restare entro i 300 m, il minimo da avere è: un aiuto al galleggiamento, un kit di primo soccorso e un cellulare. Oltre questo limite, consulta la guida sulla dotazione di sicurezza obbligatoria in mare in base alle zone di navigazione.

FOTO O VIDEO CAMERE?

Scegli tu! Per di più, oggi è possibile girare un video con una fotocamera e scattare foto con una videocamera. Il dispositivo non è impermeabile? Procurati un contenitore stagno per trasportare l’occorrente in mare, ma anche proteggerlo dalla sabbia.