Che cos’è il blackball (biliardo inglese)? 

Tutti lo conosciamo, tutti ci abbiamo giocato: ma che cos’è il biliardo inglese (blackball)? La storia, il materiale, le gare... Ti diciamo tutto (o, comunque, molto)! 

Che cos’è il biliardo inglese (blackball)?

Tutti lo conosciamo, tutti ci abbiamo giocato: ma che cos’è il biliardo inglese (blackball)? La storia, il materiale, le gare... Ti diciamo tutto (o, comunque, molto)!      

È una disciplina che fa parte degli sport di precisione. Unisce concentrazione, perseveranza, strategia e convivialità. Come molti sport di precisione, si può giocare dove si vuole: a casa, da amici, in un locale, nelle sale dedicate...   

Il biliardo inglese e quello americano sono le varianti più “facili” e divertenti. Il biliardo inglese è molto semplice: ogni giocatore ha il suo gruppo di bilie colorate, gialle o rosse. I giocatori si faranno quindi meno domande prima di iniziare la partita.  

1) La storia del blackball

Il biliardo nasce come gioco all’aperto, disputato a terra. Solo due secoli dopo, si sposta su un tavolo; i primi modelli sono datati XV secolo.

Un breve aneddoto…

Il primissimo tavolo da biliardo sarebbe stato costruito per Luigi XI, che poteva così dedicarsi alla sua passione senza doversi preoccupare del brutto tempo!

All’epoca il biliardo era usato anche nei programmi educativi.

Nel corso degli anni, questo sport si è sviluppato in più varianti. In Inghilterra, i tavoli da biliardo erano troppo grandi per le sale e, quindi, sono stati “ristretti” (2,12 x 1,06 m) fino ad arrivare alla versione che conosciamo oggi.

2) Le specificità del blackball

Oltre al tavolo, anche le tasche si sono rimpicciolite.

Le bilie sono più piccole e non sono numerate (a differenza del biliardo americano), ma gialle e rosse. Quindi, anche il cuoio (la punta della stecca) è più sottile (8-9 mm rispetto ai 12-13 mm del biliardo americano).

3) I “must” per giocare a blackball

Per giocare una partita di biliardo inglese, servono più elementi:

- un tavolo da gioco,

- una stecca,

- 16 bilie (7 gialle, 7 rosse, 1 nera, 1 bianca),

- un triangolo,

- un gesso (e un portagesso, se serve),

- un avversario.

Nient’altro. Non resta che giocare ;)

materialebiliardoinglese

4) Le regole del blackball

Qual è l’obiettivo del gioco?

Il giocatore, o la squadra, dovrà prima imbucare il suo gruppo di bilie (gialle o rosse), senza seguire un ordine preciso; e quindi quella nera (la n° 8) per concludere e vincere la partita.

5) Le gare 

In Francia, è possibile partecipare a diversi tipi di gare.

Secondo il regolamento della Federazione francese di biliardo, i tesserati possono disputare, una volta al mese, una gara individuale di sabato e un campionato a squadre di domenica.

 

La gara individuale si suddivide in più categorie:

 

gara biliardo inglese

Le gare 

- Misto (aperto a tutti),

- Under 15,

- Under 18,

- Under 23,

- Femminile,

- Veterani (> 40 anni),

- BlackBall Master (BBM, 32 migliori giocatori francesi).

Nell'individuale, per avere la meglio in un match e passare al turno successivo bisogna vincere un dato numero di partite.

Ad es., nelle categorie “giovani”, il primo giocatore che vince tre partite, conquista il match; nella categoria BBM, ne servono sette.In base ai risultati, ai giocatori viene assegnato un numero di punti che serve a stilare la classifica finale. I primi otto (del misto) potranno passare alla categoria BBM.

 

Nel campionato a squadre (minimo 4 giocatori), i concorrenti si affrontano per un totale di 20 partite e potranno arrivare a una vittoria, una sconfitta o un risultato nullo. Al termine dei match, viene stilata una classifica: il giocatore o la squadra in testa sarà Campione di Francia.

6) Chi può giocare?

Il biliardo inglese, come le altre discipline di questo sport, è alla portata di tutti: uomini, donne e bambini di ogni età!

Questo articolo ti ha fatto venire voglia di provare?

Scopri il club più vicino a casa tua e non esitare a contattarlo per saperne di più.

billard_erwan_drapeau

Erwan drapeau

Vicecampione d’Europa a squadre Junior FFB (2013),~Vincitore della Coppa di Francia a squadre con Quimper (2013),~Campione di Francia N1 (Adulto) FFB (2015),~Campione di Bretagna Americano in doppio (Franck Chevreul) (2017),~Membro della squadra di Francia Giovani dal 2010 al 2015,~Capitano della squadra di Francia Giovani a più riprese.

 

Questi consigli possono interessarti