Pallavolo: perché il libero gioca con una magliEtta diversa?

La domanda numero uno nella pallavolo: perché c'è un giocatore con una maglietta diversa dagli altri? Seguita immediatamente da: perché i liberi continuano a entrare e uscire dal campo? La lista delle curiosità legate ai liberi è lunga, scopriamo di più sulla figura più intrigante della pallavolo

Pallavolo: contrasto a rete

Ogni volta che le squadre nazionali sono coinvolte in una competizione internazionale come i Giochi Olimpici o i Campionati del Mondo, sempre più persone si concentrano sulla pallavolo. Tra questi telespettatori non abituali, la domanda più comune che sorge è: perché c'è un giocatore con una maglia diversa? Scopriamolo!

Il ruolo del libero: come funziona?

Prima di tutto, facciamo un po' di ordine: il libero è il ruolo più recente nella storia della pallavolo, è stato ufficialmente “creato” solo nel 1998, il che significa oltre cento anni dopo l'invenzione del gioco stesso!! Lasciamo da parte la sopresa per iniziare a parlare di questo ruolo fondamentale, specializzato in azioni di difesa che è il vero guardiano della seconda linea.

Da questa enorme responsabilità derivano una serie di regole completamente diverse che si applicano solo ai liberi.

1. Il libero gioca solo in seconda linea. Questo non significa che non possa scavalcare la linea dei tre metri ma che una volta completate le tre rotazioni di seconda linea, devono uscire dal campo, senza occupare le posizioni 4,3 e 2.
2. I liberi non possono attaccare o murare. Questo aspetto è una diretta conseguenza della regola che stabilisce che il libero non possa mandare la palla nell’altro campo se non quando è al di sotto dell'altezza della rete.
3. I liberi possono sostituire qualsiasi giocatore di seconda linea. All'inizio di ogni nuova azione il libero può sostituire qualsiasi giocatore in posizione difensiva, senza chiedere il permesso dell'arbitro e senza interferire con il numero limite di sostituzioni.

Pallavolo, tuffo in ricezione

PERCHè IL LIBERO INDOSSA UNA MAGLIETTA DIVERSA?

Il motivo per cui i liberi indossano una maglia diversa è una diretta conseguenza di tutte queste particolarità.

Una maglia a contrasto aiuta gli arbitri e il loro staff a distinguere immediatamente questo giocatore rispetto agli altri, permettendo al gioco di scorrere senza intoppi.

Grazie a questa unicità godiamo di altri due vantaggi: la maglia diversa aiuta la squadra avversaria durante le azioni, perché? Perché il libero è l'unico giocatore che è bene cercare di evitare se si vuole fare punto.

Come secondo bonus, consente ai designer di creare non solo una fantastica maglia all'anno ma due, esprimendo la propria creatività con colori contrastanti e trame diverse.

Ginocchiere nere

Che qualità servono per essere un ottimo libero?

Il libero è un ruolo fondamentale nell'economia di una squadra di pallavolo e diventare il giocatore più abile in difesa richiede tempo ma alcune caratteristiche innate possono aiutare.
Una buona reattività è il requisito numero uno per un libero che deve coprire una porzione di campo più grande rispetto ai compagni, aiutandoli anche in caso di necessità.

Il senso dello spazio aiuta a mantenere la squadra in ordine durante gli scambi più lunghi, ma è una qualità ancor più richiesta quando i liberi devono alzare la palla al posto del palleggiatore designato.

Un buon paio di ginocchiere è l'ultimo e forse il più importante must per un libero: l'alleato numero uno per un giocatore che passa la maggior parte del tempo a ricevere e a tuffarsi.