Ti spiegheremo che cosa si nasconde dietro la famosa boa di sicurezza per il nuoto in acque libere. Questo oggetto polivalente garantisce la sicurezza personale, per gustarsi l’uscita in acque dolci o in mare nel massimo relax!

In mare, lagofiume, a livello principianteavanzatoesperto, una nuotata in acque libere si deve svolgere all’insegna di due parole chiave: “Prevenzione” e “Sicurezza”.

Purtroppo, nel mondo del nuoto in acque libere l’equipaggiamento per la prevenzione e la sicurezza scarseggia… Uno dei pochi attrezzi che ha dato ripetutamente prova di efficacia è la boa di sicurezza (o di posizione).

I nuotatori in acque libere di tutto il mondo sono concordi su questo e la usano regolarmente, in qualsiasi specchio d’acqua.

1 BOA DI SICUREZZA: VISIBILITÀ

Le boe per il nuoto in acque libere non passano generalmente inosservate!

Spesso di colore vivace, questo galleggiante ti renderà ben visibile a tutti, vicini o lontani che siano.



Le boe Nabaiji, per esempio, grazie al loro colore arancione fluo sono facili da notare da un acquascooter, una barca a vela o un surf!!

Vale lo stesso per le persone a riva e quindi per i bagniniche, muniti di binocolo non avranno difficoltà a vederti in caso di problemi.

Per essere ancora più tranquilli, Nabaiji ha aggiunto alle boe un fischietto in modo da ovviare eventuali problemi di visibilità (onde, buio) ed essere trovati facilmente.



Unendo le possibilità di farsi vedere e sentire, la boa per il nuoto in acque libere offrirà, oltre a una certa tranquillità, un buon livello di sicurezza.

Nuoto in acque libere: la boa di sicurezza | DECATHLON

2 BOA DI SICUREZZA: GALLEGGIABILITÀ

A livello principiante o esperto, le condizioni di pratica del nuoto in acque libere, per quanto stimolanti, possono talvolta essere impegnative.

La sola preoccupazione è che in acque libere, le linee e i bordi della vasca non sono proprio a portata di mano… Questa è un’altra mission per la nostra Super Boa!

Utile come base di galleggiamento, questo attrezzo permetterà di riposare se ci prende la stanchezza, un crampo, un dolore o chissà che. Potrà anche servire da boa di salvataggio per altri nuotatori.

L’aspetto migliore? Grazie alla sua grande galleggiabilità e all’idrodinamismo, la boa non ostacolerà in nessun modo il nuoto e la libertà di movimento!

3 BOA DI SICUREZZA: PRATICITÀ

In acque libere, si nuota generalmente a lungo, se non di più.

In questi casi, quando la stanchezza ci assale e la pancia inizia a gorgogliare, chi rinuncerebbe a uno spuntino? Certo, non io.

È quindi un’ottima cosa che la Boa OWS 100 di Nabaiji abbia anche una rete esterna per trasportare alcuni tipi di snack e bevande (in confezioni morbide).

Con la Boa OWS 500, più ampia, si può trasportare – all’asciutto – oggetti più voluminosi (scarpe, indumenti, ecc.) e personali che è meglio non lasciare a riva sotto il sole (telefono, chiavi dell’auto, portafoglio, ecc.).

Niente più oggetti smarriti o rubati, perché ti seguiranno in acqua!

Nuotatorinuotatrici dell’estremo, adesso siete pronti a sfidare gli elementi e nuotare senza limiti – in tutta tranquillità!

regis

RÉGIS

NUOTATORE NAZIONALE & DIALOGUE LEADER