UNA LUCE PREZIOSA

Vedere ed essere visti. Una luce frontale o facilmente trasportabile è fondamentale per un runner che corre quando è buio. Primo imperativo: non uscire mai senza, l'obiettivo fondamentale è di non trovarsi mai isolati senza luce in piena campagna!

Un piccolo consiglio :
Prima di andare a correre con la luce, impara perfettamente come funziona e come si devono gestire le batterie o le pile. Maneggiare confortevolmente la luce sul divano non è certo come maneggiarla mentre si corre al buio con i guanti o con le dita intorpidite dal freddo.

Luci da Running

USCIRE (BEN) EQUIPAGGIATI!

Il running notturno di solito si pratica nei mesi più freddi dell'anno. Per questo deve essere data una particolare importanza all’equipaggiamento, per non svegliarsi con l'influenza il giorno dopo. È meglio scegliere una tenuta calda e traspirante e vestirsi a strati con indumenti poco spessi. Se durante l'attività sudi molto, togli uno strato e annodalo in vita o riponilo nello zaino. Per rimanere visibili al buio, ci vogliono degli indumenti o accessori fluo.

Tre punti fondamentali per l'equipaggiamento da avere con sé:
- Proteggere le estremità. Guanti e cappellino sono vivamente consigliati, al massimo li si può togliere durante la seduta di allenamento o la gara.
- Preferire indumenti fluo che permettono di fare running al buio nelle migliori condizioni di comfort e di sicurezza.
- Portare con se il cellulare ed un minimo di rifornimenti (tipo barrette di cereali o frutta secca). È importante poter chiamare i soccorsi ed essere autosufficienti per qualche ora, ad esempio in caso di brutte cadute. Ma niente panico, andrà tutto bene, è giusto nel caso in cui! ;)

running_la_nuit

Scegliere il terreno e preparare l'uscita

Ovviamente la scelta del percorso di allenamento o della corsa è fondamentale. Non si parte all'avventura senza avere preso delle precauzioni fin dalla prima uscita al buio.

Quattro consigli:

- Inizia con delle uscite tranquille su percorsi che già conosci. Niente di meglio per prendere sicurezza e non uscire troppo dalla propria comfort zone quando si passa dal giorno alla notte.

- Controlla bene che il percorso sia costantemente illuminato dai lampioni. In caso contrario, non dimenticarti la luce frontale, o ancora meglio la luce da running run light 100, che assicura un'illuminazione fino a 20 metri davanti a te e che non rischia di darti fastidio sulla fronte.

Guarda la run light 250

- Controlla prima il meteo. Se non hai l'abitudine di correre al buio, è meglio annullare la seduta di running se sono previste precipitazioni consistenti (pioggia o neve). Senza esperienza è meglio evitare di uscire anche se la temperatura esterna scende sotto lo zero.

- Tieni una falcata più lenta del solito, per rimanere concentrato/a sul terreno. Lo sguardo potrà rimanere focalizzato sull'ambiente, tranne che sui tratti in asfalto di buona qualità. Se scegli un percorso che conosci non dovrebbero esserci problemi, ma fai comunque attenzione ai rami e ai terreni scivolosi in autunno e in inverno.