COME SCEGLIERE L'HOME TRAINER ?

Il principio dell'home-trainer è quello di permettere al ciclista di continuare ad allenarsi con qualunque condizione climatica mettendo la propria bici su questo supporto. Ideale in inverno, l'home-trainer può rivelarsi molto utile anche se il ciclista vuole rimettersi in forma in casa o se certe attitudini particolari sono difficili da riprodurre in strada. In breve, l'home-trainer si rivela molto utile per effettuare un lavoro di cardio-training, per mantenere le abilità acquisite e mantenersi in forma.

Scopri tutti i nostri prodotti.

Esistono tre tipi di home-trainer, a frenata magnetica, a frenata elettromagnetica e fluida.
Per scegliere bene si devono considerare diversi criteri: la potenza massima, il tipo di frenata (legata al tipo di home trainer scelto) e la connettività.

LA POTENZA MASSIMA

Espressa in Watt, la potenza massima indica la resistenza massima di frenata.

In funzione degli obiettivi di allenamento (simulazione di pendenza, sprint...) il bisogno di potenza cambia. Per potersi permettere una varietà di allenamenti il più ampia possibile è meglio puntare ad una buona potenza massima (a partire da 700 Watt).

IL TIPO DI FRENATA

La fluidità di pedalata dipende dal sistema di frenata dell'home trainer e dal peso del volano.

HOME TRAINER A FRENATA MAGNETICA

La regolazione del livello di resistenza avviene tramite una rotella di regolazione meccanica. Semplice e resistente, questo tipo di home trainer ha anche un buon rapporto qualità/prezzo.

HOME TRAINER A FRENATA ELETTROMAGNETICA

La resistenza è gestita elettronicamente, senza fili, ed è condotta da un computer sul manubrio o da app su PC, smartphone o tablet.

L'home trainer a frenata elettromagnetica è l'ideale per un'esperienza interattiva.

HOME-TRAINER A FRENATA FLUIDA

Gli home-trainer a frenata fluida, più silenziosi degli home trainer magnetici ed elettromagnetici, permettono di sentire le sensazioni della bici più realisticamente, simulando molto bene le sensazioni della bici. Sono anche il tipo di home trainer che permettono maggiore resistenza alla pedalata, per poter così simulare forti pendenze.

La resistenza cambia automaticamente in funzione della velocità della ruota: non ci sono regolazioni da fare.

LA CONNETTIVITÀ

Per rendere l'attività più divertente esistono ormai molte applicazioni e software che permettono di vivere un'esperienza interattiva, come corse virtuali o video geolocalizzati.

Alcuni home trainer hanno dei sensori integrati. Altri offono la possibilità di avere dei sensori esterni opzionali. Questi sensori permettono di misurare meglio lo sforzo (velocità, potenza, cadenza di pedalata…).

In funzione della tecnologia utilizzata (Bluetooth Smart e/o ANT+), gli home-trainer si connettono al PC, al tablet, allo smartphone, al contachilometri della bici, al GPS... Alcuni modelli utilizzano una trasmissione diretta grazie ad un sistema collegato direttamente alla catena della bici.

Hervé

Venditore esperto di ciclismo

Quando la bici è sull'home trainer, la ruota posteriore è sollevata: una posizione che può essere fastidiosa. Alzando anche la ruota anteriore si può migliorare il comfort.

Ricorda anche che con l'home trainer il copertone posteriore si consuma più velocemente rispetto all'uso su strada. Se possibile, usa un copertone specifico, per non bruciare il tuo copertone …

INIZIO PAGINA