COME PREPARARE LA TUA APERTURA AL CINGHIALE IN battuta?

Se sei un battitore o un appassionato caccia alla posta e vuoi farti trovare pronto per le tue prossime battute non appena aprirà la stagione venatoria, scopri quali sono i fondamentali.

COMMENT PREPARER SON OUVERTURE AU SANGLIER

Per sfruttare al meglio l'apertura di questo tipo di caccia molto diffusa, abbiamo chiesto a Leonardo, responsabile del reparto caccia del negozio Decathlon-Cagliari e appassionato di cacce in battuta, di darci i suoi consigli per le vostre prossime battute di caccia e sui prodotti indispensabili per iniziare la stagione.

1/ ESSERE IN REGOLA: PERMESSO DI CACCIA E ASSICURAZIONE

Avendo avuto la disavventura di trovare la sua licenza di caccia bagnata a seguito di una battuta sotto la pioggia, Leonardo usa una custodia impermeabile dove il suo permesso di caccia e gli altri documenti sono al sicuro. "La licenza di caccia è la prima cosa che metto nella borsa il giorno prima" di Leonardo, perchè l'elemento indispensabile di ogni battuta di caccia.

2/ CONTROLLA LA TUA ARMA: REGOLAZIONI E MANUTENZIONE

Qualche giorno o anche qualche settimana prima dell'apertura, vi consigliamo di controllare la vostra arma (meccanismi, pulizia, interno delle canne, ecc.). Ricorda anche di controllare la taratura delle tue armi su un bersaglio fisso o mobile.

3/ PREPARA I TUOI CANI

Per preparare i vostri cani all'apertura è importante perchè siano preparati fisicamente, non esitate a farli correre quando la caccia è chiusa  in modo che mantengano una buona condizione fisica.

Circa 3 settimane prima dell'apertura, Leonardo ti consiglia di cambiare la dieta con una crocchetta più energetica e di intensificare il loro allenamento. E per evitare qualsiasi rischio di diarrea, vi consigliamo di fare un passaggio graduale tra le crocchette attuali e quelle nuove. Al contrario, a fine stagione, non dimenticare di passare a crocchette a basso contenuto proteico.

Come sappiamo, ad agosto fa caldo. È importante mantenersi idratati ma soprattutto non dimenticare i cani. Quando organizzi una caccia, ti consiglio di fornire bottiglie d'acqua per i canai ed i loro cani in modo che possano abbeverarli anche se dovessero trovarsi a distanza l'uno dall'altro.

4/ SCEGLI E PREPARA LA TUA ATTREZZATURA per la battuta

Leonardo non aspetta il giorno prima della caccia per controllare la sua attrezzatura elettronica e ti consigliamo di fare lo stesso. Per abitudine, conserva la sua attrezzatura in un luogo asciutto alla fine della stagione. Rimuovendo le batterie e lasciando le batterie completamente cariche. Questo gli permette di riavviare tutto e controllare il corretto funzionamento della sua attrezzatura 15 giorni prima dell'apertura.

Non appena la caccia al cinghiale apre, Leonardo ti consiglia di portare diversi capi d'abbigliamento per affrontare i capricci del tempo. Pioggia o sole, devi proteggerti dagli elementi.

Quindi, per limitare gli effetti del "colpo di calore" dovuti al clima e alle temperature estive, ti consigliamo di scegliere un abbigliamento leggero e uno zaino tecnico per trasportare quanta più attrezzatura possibile in modo efficiente.

Per poter cacciare in sicurezza ed essere visibili agli altri, ti consigliamo di indossare indumenti fluorescenti certificati per dispositivi di protezione individuale (DPI).

PER LA POSTA

“In caso di caldo vi consiglio di indossare un outfit leggero a maniche lunghe come una t-shirt fluo o una t-shirt standard con maglia e berretto fluo. E in caso di pioggia, porta una giacca fluorescente leggera e un berretto fluorescente impermeabile".

In entrambi i casi Leonardo porta con sé uno zaino in cui può riporre l'attrezzatura necessaria: il suo treppiede, il suo coltello, una bottiglia d'acqua, uno snack, cartucce, il suo casco elettronico con la riduzione del rumore e i suoi documenti come la sua licenza. Ha testato gli zaini x-access e li ha consigliati perché "puoi aggiungere una moltitudine di tasche e accessori".

PER I BATTITORI

"Se fa caldo consiglio di indossare abiti leggeri a maniche lunghe come una t-shirt fluo o una t-shirt standard con un maglione e un berretto fluo. Se piove, indosso una giacca leggera fluo, un berretto fluo impermeabile."

E qualunque sia il tempo, ti consigliamo di indossare un'attrezzatura che copra da un lato. Indossare pantaloni, maniche lunghe e guanti ti eviterà micro tagli e irritazioni alle braccia dovute ad esempio alla vegetazione aggressiva. Il colore fluo è molto importante perchè, devi essere visibile agli altri, anche attraverso una fitta vegetazione.

Nella caccia, Leonardo ti consiglia di aggiungere al tuo equipaggiamento, un paio di occhiali protettivi, un pugnale, una bottiglia d'acqua e di non dimenticare il tuo fedele compagno, il cane! Proteggilo mettendogli un idoneo giubbotto protettivo.

5/ IL COMPORTAMENTO DELLA SELVAGGINA CON IL CALDO

Ci sono pochi frutti di bosco nei boschi durante l'estate. La grossa selvaggina, e in particolare il cinghiale, lasciano la foresta e raggiungono i raccolti di cereali non appena compaiono i chicchi. Ad esempio, non esiterà a stare vicino a un campo di mais per assicurarsi il suo cibo. Dorme nella fitta vegetazione e la sera rimane vicino a punti dove può trovare dell'acqua.

In determinati periodi dell'anno è tanto più importante rispettare la tranquillità del cinghiale, per non incoraggiarlo a assalire n colture agricole più di quanto non faccia già:

- 15 aprile, periodo di semina del mais,

- metà giugno, periodo in cui si dice che il mais ha il latte (fase di maturazione durante la quale il cinghiale ama le pannocchie),

- da fine agosto a inizio ottobre, i campi di mais sono enormi distese dove il cinghiale potrà trovare tranquillità e cibo in abbondanza.

6/ LA SICUREZZA DURANTE IL TIRO E LA BATTUTA

Una volta arrivato sul posto, devi preparare la tua posta: visualizza i tuoi angoli di tiro (30°) in base ai tuoi vicini, all'ambiente ed agli eventuali ostacoli. Leonardo ti propone di segnalare queste zone di tiro usando dei paletti da piantare nel terreno. E a seconda del biotopo intorno a te, puoi coprire la tua posta con una rete mimetica. Quindi, una volta che ti sarai piazzato, ti consigliamo di identificare i tuoi vicini e le potenziali aree "pericolose".

Soprattutto quando cacciate in una vegetazione molto fitta, non vedrete arrivare la selvaggina. Per realizzare un tiro che non metta in pericolo nessuno, dovrai imparare a mantenere la calma, essere molto attento a ciò che ti circonda e sparare solo dopo aver identificato formalmente il bersaglio.

7/ LA COMUNICAZIONE DURANTE LA BATTUTA

Per comunicare tra le poste o durante la caccia, i cacciatori utilizzano corni con diversi segnali sonori, in particolare per localizzarsi e rimanere allineati correttamente. Ma Leonardo consiglia di utilizzare anche dei walkie-talkie, soprattutto durante i grandi battute in campo aperto, dove battitori e canai sono distribuiti su entrambi i lati delle linee di posta. Ciò consente di mantenere un contatto permanente tra i cacciatori e di garantire la corretta trasmissione delle informazioni, nonostante la densità e l'altezza della vegetazione.