Come allenare il galoppo del cavallo?

Come fare bene le transizioni galoppo-trotto-galoppo? Come passare dal galoppo di lavoro al galoppo medio? Come allungare e riprendere il galoppo su una linea retta?

Come allenare il galoppo del cavallo?

Scopri i tre esercizi per allenare il galoppo del cavallo

. Impara i fondamentali per fare progressi con il tuo cavallo.

Oggi, ci concentreremo sulle transizioni del cavallo al galoppo. A questo scopo, proponiamo 3 esercizi graduali per migliorare senza scendere a compromessi sull’equilibrio e sulla decontrazione del cavallo!

Esercizio 1 = lavorare alle transizioni galoppo-trotto molto ravvicinate

Siamo onesti: quando ci troviamo nel rettangolo, non siamo sempre attenti alla qualità del galoppo. Nel primo esercizio, ci concentreremo sulla transizione galoppo-trotto-galoppo su una serpentina.

Per rendere il lavoro più facile, lavora alle serpentine semplici o doppie in distensione sul lato lungo.In questo modo il cavallo familiarizzerà con l’esercizio bilanciandosi.

Per iniziare, prendi il galoppo sul lato corto e inizia una diagonale uscendo dall’angolo.

Prima della X, fai una transizione al trotto con un cambio di direzione alla X; dopodiché, chiedi ancora il galoppo tornando sulla pista. In questo modo, faremo due transizioni: galoppo-trotto prima della X e trotto-galoppo nella seconda parte.

Esercizio sulla transizione galoppo-trotto-galoppo

1 - Sono al galoppo sul lato corto: Una volta all'angolo, con la gamba interna fletto il cavallo e con la redine esterna controllo la flessione e l'equilibrio per evitare che scenda con la spalla interna perdendo l'impegno del posteriore.Attenzione alla mano interna: non deve indietreggiare ma accompagnare la bocca del cavallo. Il cavallo deve quindi uscire dall’angolo dritto: a noi interessa l'impegno del treno posteriore.
2 - Inizio la serpentina:  Approfitto della tensione del cavallo sulla redine esterna per spostare le redini e portarlo verso la diagonale (ricorda che abbiamo sempre le spalle davanti alle anche).

3 - Faccio una transizione prima della X: Assicuriamoci che il cavallo sia ben dritto prima della transizione iniziale galoppo-trotto. Eseguiamo la transizione tenendo il bacino, i glutei e le mani in avanti (senza bloccarle). Rimaniamo presenti con le gambe per garantire un trotto attivo ed un cavallo bilanciato e decontratto.

4 - Cambio direzione e torno sulla pista: Prima della X, il nostro sguardo si sposta sul nuovo punto d’arrivo alla M, le spalle seguono, e così il busto, le redini e inizio la seconda parte della serpentina tornando verso la pista.5 - Preparo la partenza al galoppo: Quando arrivo sulla pista, chiedo la partenza al galoppo. Per farlo, premo con la gamba interna per impegnare il posteriore e arretro leggermente la gamba esterna.Con questa partenza al galoppo, subito prima dell’angolo, il cavallo si raddrizzerà in modo naturale.

Esercizio sulla transizione galoppo-trotto-galoppo su una serpentina

Potrai incontrare qualche difficoltà perché tutto avviene in modo abbastanza veloce:

Equilibrio: Quando si galoppa in diagonale, l’equilibrio del cavallo potrebbe tendere in avanti (cavallo sulle spalle) perché ci si lascia trasportare dal movimento. Chiedendo una transizione al trotto, si potrà correggere... e quindi ribilanciare.

Cadenza costante: Il cavallo può prendere velocità sulla diagonale perché il suo peso poggia sulle spalle; può anche incontrare dei problemi perché non è dritto. Dovrai prestare attenzione verificando sempre che i tuoi aiuti siano coerenti con l’attitudine del cavallo

Esercizio di transizione galoppo-trotto-galoppo, le difficoltà incontrate

Esercizio 2: Allungamento della falcata al galoppo in circolo

In questo esercizio, bisogna essere capaci di allungare la falcata al galoppo. Per iniziare, alterniamo galoppo di lavoro nella prima metà e galoppo medio nella seconda.

Allungamento e riunione della falcata al galoppo

1 - Sono al galoppo di lavoro in circolo: Porto il cavallo al galoppo di lavoro ( lato pista). A questo scopo, lo raddrizzo: cerco di far rilevare e avanzare il cavalloCerco di essere decontratto e morbido nella posizione e nelle richieste per rimanere all’ascolto del cavallo ed essere un tutt’uno con lui.

2 - Passo dal galoppo di lavoro al galoppo medio: Sono preferibilmente fuori dalla pista per lavorare all’allungo del galoppo. Nella seconda metà del circolo, allungo il galoppo cedendo con la mano per permettere al cavallo di andare in avanti. Lascio quindi esprimere un’energia: sento il cavallo che spinge e si rileva. Non vado più veloce, ma la falcata si allunga.

3 - Torno al galoppo di lavoro: Quando il cavallo torna al galoppo di lavoro, restringo il quadro. . Bisogna sostenerlo con la gamba interna e la redine esterna. Devo sentire i posteriori sotto il cavallo, come se stesse galoppando sul posto.

Galoppo di lavoro, galoppo medio

Problemi incontrati spesso:

Impulso: Se il cavallo è poco reattivo alla gamba, bisogna saperlo risvegliare per far sì che sia attento (il famoso “TAC-TAC” che abbiamo sentito tutti dall’istruttore).Aiuti: Quando un cavallo rompe al passo, perdendo il galoppo (non abbastanza gamba e troppa mano), bisogna ribilanciare gli aiuti.

Equilibrio:Il cavallo perde la corretta flessione spostando il posteriore verso l'esterno . Non agire direttamente con la mano interna ma riporta le spalle davanti alle anche. A questo scopo, usa la gamba interna per evitare che il cavallo si pieghi.

Allungare e accorciare le falcate al galoppo in circolo

Questo esercizio sembra semplice ma non è proprio così, soprattutto se lo si esegue da soli. Non dimenticare che sei tu a chiedere, e più sarai preciso o precisa, più sarà semplice per il cavallo comprendere ed eseguire l’esercizio al meglio. Inizia chiedendo poco e vedrai che, pian piano, l’esercizio sarà eseguito sempre meglio. Quando il cavallo avrà compreso bene quello che gli chiedi, potrai accorciare i tempi.

Esercizio 3 = Allungo e ripresa del galoppo su una linea retta

Questa volta, restiamo su una linea retta chiedendo un allungo al galoppo medio. Attenzione a non confondere velocità e ampiezza. 

Allungo e ripresa su una linea retta

Per realizzare questo esercizio, fai attenzione all’equilibrio del cavallo. Non deve essere sulle spalle, con le anche all’interno.

. Sulla linea retta, devi essere capace di allungare e riprendere il cavallo. . A fine allenamento, devi sentire il cavallo come una molla e poter giocare senza turbare l’equilibrio e la decontrazione. Alla fine della linea retta, il cavallo deve essere in equilibrio e dritto per avvicinarsi all’angolo del rettangolo. Se ami le sfide, puoi eseguire lo stesso esercizio su una diagonale: sarà un po’ più difficile perché, come sai, il cavallo può tendere a cadere sulle spalle…

galoppo di lavoro e galoppo medio su una linea retta

Non dimenticare di essere all’ascolto del cavallo e delle sue reazioni. Tu sai quello che vuoi, ma lui non sa niente... Tocca a te spiegarglielo con dolcezza, chiedendo un po’ di più quando senti che ci sono progressi ma anche ricompensandolo. Non è sempre colpa del cavallo: lavorare da soli vuol dire anche saper fare autocritica. Preparandoti nel modo giusto prima, potrai guadagnare molto tempo poi!

Transizioni semplici da un’andatura all’altra (crescenti o decrescenti)

LEILA per NOWKEY

DOMITILLE per FOUGANZA

Questo consiglio è stato scritto in collaborazione con NOWKEY e la sua fondatrice Leila. Dopo aver conseguito il Brevetto di stato di istruttrice in Germania, nazione di grande fama per il dressage, Leila è oggi anche giudice di dressage in Francia.

© Illustrazioni: majutodesign@gmail.com