Quale equipaggiamento scegliere per iniziare la pesca in carpodromo?

Generalmente privato, il carpodromo è lago con una grossa popolazione di carpe, carassi e a volte storioni dotato di una regolamentazione specifica: ami senza ardiglione, nassa vietata al di fuori delle competizioni, materassino obbligatorio ma che permette di passare qualche ora di divertimento.

Quale equipaggiamento scegliere per iniziare la pesca in carpodromo?

Cos’è il carpodromo?

Generalmente privato, il carpodromo è uno specchio di acqua ferma che ospita una grossa popolazione di carpe,carassi, amur e a volte pesci gatto e storioni. E' gestito con una regolamentazione severa per proteggere al massimo i pesci: ami senza ardiglione, nassa vietata se non durante le competizioni, materassino obbligatorio, guadini con rete gommate ed esche e pasture selezionate. Questo rende la pesca molto tecnica ma in grado di regalare numerose catture in poche ore e spesso vicino alla propria abitazione. Infatti sono moltissimi i carpodromi sparsi su tutto il territorio e sicuramente ne avrai uno vicino a casa tua.

Di norma l'ingresso è a pagamento e di solito costa una decina di euro al giorno, ma spesso questo laghi sono gestiti da società di pesca propongono abbonamenti annuali. Essendo spesso frequentati da molti pescatori di tutti i livelli e dove spesso si svolgono gare, questi laghi sono un'ottima palestra per progredire nella pesca al colpo.

#1 il panchetto o paniere

Per poter trascorrere diverse ore in carpodromo avrai bisogno per prima cosa di stare comodamente seduto. La scelta di molti appassionati di pesca in carpodromo è sicuramente il panchetto o paniere. Questa seduta ti permetterà di avere tutto a portata di mano, dagli accessori alle esche, o posare la canna per pasturare o slamare un pesce.

Ti consigliamo una seduta comoda, per non avere mal di schiena a fine giornata. Per rendere il tuo panchetto  più funzionale, sono disponibili accessori come i poggiacanna, le barre frontali, i ripiani e cassetti aggiuntivi, kit di ruote per il traino, e supporti dedicati per nasse e ombrelloni. Ne esistono vari modelli in base alle esigenze del pescatore ma per iniziare un semplice modello con alcuni cassetti e una pedana ti sarà sufficiente e la sua leggerezza ti permetterà di portarlo a mano senza fatica.

Oppure potrai scegliere per una sedia accessoriata di tavolino e reggicanna che ti garantirà comfort ma ti obbligherà a portare con te una valigetta o una borsa con gli accessori e le lenze montate.

Quale equipaggiamento scegliere per iniziare la pesca in carpodromo?
# CANNA

#2 la CANNA

Le canne più utilizzate in carpodromo sono di due tipi:
- la canna telescopica da 4 a 7 m per pescare esemplari molto belli sotto riva godendo di una buona sensibilità in combattimento;
-la canna a innesti o roubasienne, la preferita dai professionisti del carpodromo, che ti permetterà di regolare la distanza di pesca da 4 a 13 m in base al numero di elementi usati.
Scegli sempre delle canne studiate appositamente per la pesca delle carpe al colpo perchè la potenza che questi pesci scatenano durante il combattimento è a volte molto grande e per vincerla occorrono attrezzi resistenti.

#3 l'elastico

Sia che tu abbia scelto una canna telescopica o una roubasienne per impedire che le carpe con le loro potenti fughe possano rompere la lenza sarà indispensabile montare un elastico interno. L'elastico, estendendosi durante le fughe del pesce, preseverà l'integrità del terminale e stancherà il pesce permettendoti di avvicinarlo al guadino. Esistono due principali tipologie di elastico:
- gli elastici pieni, realizzati in lattice hanno una capacità di estendersi elevata ma un ritorno alla forma iniziale più veloce è sono indicati per essere montati su canne telescopiche o quando è necessario controllare velocemente la fuga del pesce;
- gli elastici cavi, hanno un foro al loro interno che permette all'elastico una grande estensione e un ritorno lento e costante che riduce le slamate dei pesci. Sono la scelta più comune per equipaggiare i kit delle canne roubasienne in quanto per poterne controllare l'estensione è molto utile il passa elastico esterno o strip che permette al pescatore di "recuperare" l'elastico con la mano per portare il pesce al guadino. Montare l'elastico è semplice ma se è la prima volta che lo fai rivolgiti al tuo negozio Decathlon di fiducia e penseremo noi a montarlo per te!

Quale equipaggiamento scegliere per iniziare la pesca in carpodromo?
Quale equipaggiamento scegliere per iniziare la pesca in carpodromo?

# la LENZA MONTATA

Se ancora non sei capace di montarti da solo le lenze, niente panico: sono disponibili molti modelli di lenze pronte per il carpodromo con fili, galleggianti e ami dedicati di peso e taglia diversi. Nel nostro catalogo potrai trovare lenze montate con diversi tipi di galleggiante per pescare vicino a riva o a distanza, a galla o sul fondo. Tutte le nostre lenze montate sono state create e testate in tutti i carpodromo d'Europa dai nostri ambasciatori appassionati perscatori e talvolta agonisti di pesca al colpo in carpodromo. Perciò quando scegli una lenza montata Caperlan sai di utilizzare un prodotto di qualità creato appositamente per il tuo stile di pesca.

Quale equipaggiamento scegliere per iniziare la pesca in carpodromo?

# i GALLEGGIANTI

Nella pesca in carpodromo i galleggianti devono essere molto robusti perchè saranno sottoposti a forti sollecitazioni durante i combattimenti con le carpe. Per questo motivo i gallegianti per la pesca nella acque commerciali sono realizzati in Rohacell o EVA, due materiali sinteci estremamente leggeri e robusti. Inolte il passaggio del filo avviene all'interno del corpo del galleggiante e non tramite una anello esterno come nei galleggianti per la pesca al colpo o con la bolognese. Sono prodotti con diversi tipi di antenne in base al tipo di pesca che si intende praticare. Le antenne lunghe sono ideali per la pesca sul fondo con pasta, mais e pellet mentre i galleggianti per la pesca marginale hanno antenne più corte e spesse. I modelli per la pesca a galla sono corti e senza antenna per ridurra la distanza tra galleggiante ed amo. Alcuni di essi possono montare una starlight per la pesca notturna, pratica comune in carpodromo in estate.

# gli AMI MONTATI

Come per le lenze montate se non ti senti pronto per legarti da solo gli ami ne potrai trovare una vasta scelta di già legati. Ogni tipo di esca richiede un amo specifico per poterti dare sicurezza in fase di ferrata. La caratteristica importante per un amo da carpodromo è la resistenza. Questi ami sono di solito realizzati a filo spesso per non aprirsi durante i combattimenti serrati. I modelli per la pesca con il pellet sono già muniti di elastico per il fissaggio dell'esca. E' molto importante scegliere ami senza ardiglione come richiesto nella maggior parte dei laghi di pesca sportiva per non danneggiare i pesci che vengono spesso catturati più volte.

Quale equipaggiamento scegliere per iniziare la pesca in carpodromo?

# la NASSA

Se stai per partecipare a una gara di pesca in carpodromo è indispensabile avere con se una nassa adeguata. Scegliere la nassa è molto importante perché la carpa è un pesce molto delicato. La maglia sottile non rovina il pesce evitando che si possano incastare al suo interno le pinne. Anche la sua dimensione, che deve essere importante sia come larghezza che lunghezza, è di fondamentale importanza per tutelare la salute dei pesci considerato che non è raro catturarne in gran numero. Informati bene sulle specifiche che deve avere la tua nassa in base al regolamento del lago che frequenti o alle gare a cui partecipi. In molte strutture è obbligatorio usare due o più nasse quando le catture sono numerose per non stressare i pesci.

Quale equipaggiamento scegliere per iniziare la pesca in carpodromo?
Quale equipaggiamento scegliere per iniziare la pesca in carpodromo?

# il MATERASSINO

Il materassino è obbligatorio nei carpodromi dove sono presenti pesci di grossa mole. Questo ti aiuterà a non rovinare il pesce quando lo appoggerai per slamarlo. Se intendi fare una foto, metti il materassino a terra per non rovinare il pesce se ti cade e ricordati di bagnarlo prima di posarci sopra il pesca. A tutti piace pescare pesci in buona salute. Rispettiamoli.

# il GUADINO

Per poter salpare pesci pesanti come le carpe senza danneggiarli o rischiare di rompere la lenza è indispensabile utilizzare un guadino  Scegli un manico robusto e rigido che ti aiuterà a gestire grossi pesci a distanza per non rischiare di rompere la vetta della canna. Tutti i manici sono dotati attacco a vite universale che è compatibile con teste di ogni tipo. Molto importante è la scelta della maglia della rete. Prediligi guadini a rete gommata che preservano i pesci e il muco protettivo che li ricopre. La testa dovrà avere un diametro grosso per far entrare pesci grossi. Tuttavia se frequenti laghi con pesci di dimensioni modeste potrai ridurre ampiezza e profondità della testa per slamare i pesci più velocemente.

Quale equipaggiamento scegliere per iniziare la pesca in carpodromo?
Quale equipaggiamento scegliere per iniziare la pesca in carpodromo?

# proteggi l'AMBIENTE

Per il bene di tutti e dell’ambiente, a fine battuta è importante lasciare la postazione pulita. Un gesto semplice che aiuterà tutti i frequentatori del lago a pescare nelle condizioni migliori. Non lasciare ami o lenze sulla sponda dove potrebbero impigliarsi uccelli acquatici e getta tutti i tuoi rifiuti nei cestini lungo la sponda o all'ingresso del lago. Rispetta al massimo le tue prede utilizzando ami senza ardiglione di misura adeguata ed elastici e fili consoni alla loro mole. Anche in gara prenditi il tempo di slamare il pesce con cura e in caso di allamate profonde utilizza sempre uno slamatore, i pesci sono esseri viventi e non solo punti per scalare una classifica.

Ora conosci le attrezzature base che ti serviranno per affrontare una proficua battuta di pesca in carpodromo. Non esitare a leggere gli altri nostri consigli per migliorare la tua tecnica e fare nasse sempre più pesanti!

Quale equipaggiamento scegliere per iniziare la pesca in carpodromo?

maurizio nasi

caperlan pole fishing ambassador

Appassionato ed agonista di pesca al colpo, Maurizio collabora con il marchio Caperlan per testare e sviluppare i nuovi prodotti perchè rispondano alle esigenze ed ai bisogni del pescatore italiano.