Il trampolino, divertirsi alla grande!

IL TRAMPOLINO, DIVERTIRSI ALLA GRANDE!

Ecco un nuovo mondo da scoprire e da conquistare! Attenzione, sensazioni forti, e folli risate assicurate... Se ti senti in grado di sfidare la legge di gravità, di rimbalzare e rimbalzare come una lepre o un felino (scegli tu!), allora il trampolino ti permetterà, senza sforzo, di lavorare su tutti i muscoli e sull'equilibrio.

PRONTI PER LA SFIDA? CHI SALTA PIÙ IN ALTO? SEI CAPACE DI RIMBALZARE IN PIEDI E POI SEDUTO? FARE UNA GIRAVOLTA COMPLETA?

 

Ebbene sì, il trampolino permette di realizzare migliaia di possibilità, di giochi e di sfide. Saltando e realizzando tutti i movimenti che vuoi imparerai a domare questa area di gioco, indispensabile per divertirti da solo, in famiglia o tra amici. E poi il trampolino fa bene al morale. Salta sempre più in alto, rimbalza come uno stambecco!

Senti il solletico nella pancia? È l'effetto salita e discesa, un po' come sulle montagne russe! Ti senti un po' nervoso? Hop, un salto sul trampolino e il rilassamento è assicurato! E il buonumore ritrovato. E poi, senza veramente rendertene conto, il trampolino ti permetterà anche di mantenerti in forma e di riuscire a controllare meglio i movimenti delle braccia e delle gambe in aria, stile astronauta in assenza di gravità! In breve, una sensazione completamente nuova ma decisamente indimenticabile!

Se hai energia da vendere non aspettare: il trampolino è come avere una giostra in casa. Una volta saliti è difficile scendere. Allora, pronto a sfidare i canguri e ad avvicinarti alle stelle?

ESERCIZIO n°1: IL GIOCO VALE LA CANDELA!

Questo esercizio è un punto di partenza per trovare l'equilibrio sul trampolino e poter così realizzare altre figure.

Per iniziare, posizionati bene al centro del trampolino e preparati perla candela: piedi paralleli, piega le gambe, datti lo slancio e salta il più in alto possibile! Ma attenzione, l'obiettivo del gioco è riuscire ad atterrare nello stesso punto da cui sei partito , senza spostarti dalla tua traiettoria. Questa figura può sembrare semplice, ma in realtà richiede grande equilibrio. Durante il salto, le gambe devono essere ben tese, così come le braccia, che effettuano un movimento ad arco dal basso verso l'alto. Per riuscire a padroneggiare questa figura, lo sguardo ti aiuterà molto: osservando un punto fisso riuscirai più facilmente a rimbalzare nel punto giusto. Alla fine di questo esercizio, all'ultimo atterraggio le gambe devono restare piegate per ammortizzare il rimbalzo, con le braccia in avanti. Se non riesci a fare la candela al primo colpo non preoccuparti, ci vuole un po' di tempo per padroneggiare i movimenti sul trampolino. Con un po' di allenamento ce la farai!

ESERCIZIO N°2: SIEDITI, MA NON PER RIPOSARE!

Forza, aggiungiamo un po' di pepe con l'esercizio del salto da seduti!

L'esercizio inizia come quello della candela. Ma, invece che atterrare sui piedi, dal secondo o dal terzo rimbalzo atterra da seduto, con e gambe ben tese davanti a te e le braccia lungo il corpo. Al momento del rimbalzo, le mani possono toccare il telo. Ma, anche se ti ritrovi seduto, non devi mica rimanere così, adagiato sugli allori! L'obiettivo del salto da seduti è riuscire a rimetterti in piedi quando torni in aria! Per concludere bene questo esercizio, atterra in piedi al centro del telo, con le gambe piegate per ammortizzare il rimbalzo e le braccia tese devanti a te. Come per l'esercizio della candela, lo sguardo ti aiuterà a trovare l'equilibrio. La sfida di questo esercizio è quella di riuscire a rimbalzare al centro del telo e di passare dalla posizione in piedi a seduta, coordinando bene i movimenti. Insomma, non è poi così semplice!

ESERCIZIO N°3: PARTI CON L'AVVITAMENTO!

L’esercizio dell'avvitamento consiste nel realizzare un giro completo su te stesso mentre sei in aria.

Per iniziare, puoi provare a fare un mezzo-avvitamento che, come dice il nome stesso, richiede solo un mezzo giro. Attenzione, si parte! Posizionati bene al centro del telo, con le gambe piegate. Salta e tendi bene le gambe in aria. A differenza degli esercizi precedenti, rivolgi lo sguardo nella direzione in cui vuoi andare. Nella fase di ascensione, ruota le spalle e il bacino verso destra o sinistra, esegui il mezzo giro o il giro completo e atterra bene al centro del telo. La sfida è quella di atterrare nello stesso punto senza perdere l'equilibrio, nonostante il cambio di orientamento del corpo. Una volta fatto il mezzo avvitamento

INIZIO PAGINA