Conosci la tua morfologia?

CONOSCI LA TUA MORFOLOGIA?

Stabilire la tua tipologia di morfologia può aiutarti nella pratica del body-building. Il morfotipo a cui appartieni andrà a stabilire il tipo di allenamento che dovrai seguire. Potrai adeguare anche l'alimentazione e il programma di body-building in funzione del tuo morfotipo per maggiore efficacia e un migliore sviluppo del tuo fisico.

endomorfo

ENDOMORFO

La forma: l'endomorfo è caratterizzato da una altezza ridotta, arti corti, un aspetto piuttosto tarchiato ma con una buona forza. È il morfotipo che prende più facilmente peso e massa grassa, a causa del metabolismo lento. La pancia e le gambe sono quelle più spesso coinvolte. Le persone con un morfotipo endomorfo dovranno quindi raddoppiare i propri sforzi per armonizzare la linea e stabilizzarla.

 

La strategia: per quanto riguarda l'alimentazione, è indispensabile tenere sotto controllo l'apporto calorico dei pasti, dato che il metabolismo tende ad accumulare i grassi. Questo non significa che ci si debba imporre una dieta draconiana, anzi. Si devono ridurre le quantità facendo in modo che i piatti siano comunque equilibrati.

Nell'allenamento, lo sforzo deve essere di lunga durata. Il numero di ripetizioni deve essere aumentato, con poco peso. L'ideale sarebbe associare un lavoro cardio training al body-building, per bruciare più grassi possibile.

mesomorfo

MESOMORFO

La forma: il mesomorfo ha un corpo largo, muscoli e articolazioni sviluppati. L'ossatura importante va di pari passo con viso e spalle quadrati, busto largo e bacino stretto. È la tipologia più adatta per la pratica del body-building. È predisposto ad avere un fisico imponente. Ci sono pochi problemi di sovrappeso o, eventualmente, si possono correggere senza troppe difficoltà.

 

La strategia: non ci sono raccomandazioni specifiche per quanto riguarda la dieta, se non quella di variare l'alimentazione, per un buon equilibrio.

Durante gli allenamenti non serve esagerare, un lavoro muscolare anche poco intenso darà già dei buoni risultati poiché il corpo risponde perfettamente agli stimoli dati. La cosa migliore è iniziare con un allenamento globale, su tutto il corpo e aumentare progressivamente l'intensità. Non si devono però sopravvalutare le proprie capacità: i tempi di riposo devono essere sufficienti per riuscire a progredire (tra 12 e 72 ore di recupero).

ectomorfo

ECTOMORFO

La forma: l’ectomorfo è un morfotipo che presenta un corpo aggraziato, con una ossatura sottile e lunga. Le sue caratteristiche? È alto, con le articolazioni sottili, il fisico piuttosto magro, il petto stretto. Questo morfotipo non è il più adatto per lo sviluppo muscolare. Capita spesso che abbia difficoltà a prendere peso. Infatti ha un metabolismo molto rapido, non accumula quasi grasso, fa fatica a prendere peso e ancora di più a prendere muscoli.

 

La strategia: per ingrassare e sviluppare muscoli si dovrà mangiare molto ma in modo equilibrato, soprattutto proteine. La quantità di calorie consumate deve essere superiore alla somma del fabbisogno quotidiano e delle calorie consumate durante la seduta.

Si dovrebbe tenere un ritmo di tre allenamenti intensi alla settimana ed evitare di eccedere (il corpo recupera piuttosto facilmente ma questo non deve comunque mai portare all'overtraining). Eseguire gli esercizi utilizzando carichi pesanti, il movimento deve essere effettuato lentamente per una maggiore efficacia.

I morfotipi presentati qui sopra non rappresentano un limite assoluto al raggiungimento del fisico che desideri. In funzione della tua linea di partenza dovrai moltiplicare più o meno gli sforzi per raggiungere il tuo obiettivo. Ricorda che esistono anche altri morfotipi intermedi, che ti aiuteranno a stabilire il tuo con precisione. Puoi anche rivolgerti ad un coach sportivo che prenderà in considerazione la tua morfologia per stilare un programma di body-building.

INIZIO PAGINA