COME SI LANCIANO LE FRECCETTE?

Il lancio della freccetta è una capacità fondamentale da sviluppare nel gioco delle freccette per segnare punti e vincere le partite tra amici. Munito di freccette adatte per peso e lunghezza, il giocatore dovrà saper gestire la propria posizione, prendere la mira ma soprattutto lanciare per tirare a segno. DECATHLON ti offre qualche consiglio teorico e tecnico per migliorare e mettere a segno i lanci con le freccette.

LA TRAIETTORIA DELLA FRECCIA DURANTE IL LANCIO

Tutti i lanci di oggetti seguono il principio di gravità. Più il tiro di una freccetta è lento più dovrà disegnare una parabola, ossia dovrà essere diretto verso l’alto per salire e ridiscendere seguendo una curva che terminerà nel punto preso di mira sul bersaglio per poterlo raggiungere. Al contrario, più la freccetta sarà lanciata con forza, meno la curva sarà importante e più la traiettoria sarà dritta, per via della velocità. Una freccetta tirata con forza perderà comunque molta precisione. A ogni modo, in un tiro a parabola troppo lento, la freccetta rischia di cadere prima di raggiungere il bersaglio. Si tratta quindi di una questione di allenamento e di regolazione della traiettoria per trovare il giusto compromesso tra angolazione e forza, ossia tra velocità della freccetta e velocità di tiro, in modo da raggiungere l’obiettivo preso di mira sul bersaglio.

I CINQUE MOVIMENTI PER LANCIARE LE FRECCETTE

Anche se si conosce la teoria alla perfezione, bisogna riuscire, con il gesto, a imprimere alla freccetta la traiettoria necessaria per raggiungere il bersaglio e, più precisamente, il punto preso di mira. Il lancio della freccetta si suddivide generalmente nelle cinque fasi seguenti.

- Innanzitutto, il giocatore di freccette deve concedersi il tempo di prendere la mira, nella posizione giusta, tenendo la freccetta allineata agli occhi e al punto prescelto sul bersaglio. - Una volta presa la mira, deve prendere lo slancio con il braccio spostandolo all’indietro. - Dopodiché, deve imprimere alla freccetta la velocità accelerando il movimento del braccio. - Infine, dovrà lanciare la freccetta in modo da seguire la traiettoria stabilita e tirare a segno. - Il lancio deve essere accompagnato da un movimento specifico, molto importante per mantenere la traiettoria: occorre accompagnare la freccetta nel movimento allineando la mano con il punto preso di mira sul bersaglio.

LANCIARE LE FRECCETTE: IL MOVIMENTO GIUSTO

Indipendentemente dalla posizione scelta – frontale, laterale o semilaterale –, il giocatore deve restare perfettamente immobile e in equilibrio. Solo il braccio, perfettamente disteso, dovrà muoversi. Quindi, la spalla del giocatore di freccette resterà perfettamente immobile, mentre solo il gomito, durante la fase di accelerazione, e il polso, che con un piccolo colpo secco darà l’impulso all’accelerazione e aiuterà ad accompagnare la freccetta, si muoveranno per imprimere il movimento del tiro.

RISPETTARE LA ZONA DI TIRO

Il tiro con l'arco è regolamentato da diverse norme di sicurezza: è per questo motivo che la maggior parte degli arcieri, tira in club. I bersagli sono posizionati entro una certa zona chiamata "zona di tiro". Prima di tirare, assicuratevi che questa zona di tiro sia completamente libera e che non vi ci si trovi alcuna persona. 

Quando ciascun arciere recupera le sue frecce dal bersaglio, assicuratevi che tutti siano tornati dietro la linea di tiro prima di tirare nuovamente delle frecce. Nella zona di tiro, i bersagli devono essere ben stabili e poggiati su un cavalletto specifico per il tiro con l'arco. Questi non devono essere appoggiati ad un muro, una porta o per esempio un albero, in quanto instabili e di conseguenza le frecce potrebbero causare danni significativi.

 

INIZIO PAGINA