COME SCEGLIERE LA TAGLIA DELLA MUTA?

Una muta in neoprene ha la specifica funzione di proteggere dal freddo. A ogni modo, affinché la protezione termica sia ottimale, è indispensabile che sia della taglia giusta. Scopri la nostra guida per orientarti nella scelta delle taglie.

SCOPRI LA MARCA SUBEA

La marca per la subacquea di DECATHLON, SUBEA, propone consigli utili per praticare subacquea, snorkeling, pesca subacquea e apnea

Il principio di una muta è di lasciar penetrare una sottile pellicola di acqua tra il neoprene e la pelle che acquista calore dal corpo e lo mantiene. Affinché la tenuta della muta sia efficace, è quindi fondamentale che sia della taglia giusta e che vesta come una seconda pelle, per non ostacolare il fenomeno di riscaldamento del corpo. 

I VANTAGGI DI UNA BUONA MUTA

Affinché il neoprene sia di buona qualità, bisogna prendere in considerazione più elementi:

- Elasticità, dovuta alle microbolle racchiuse nel neoprene. Infatti, maggiori saranno in numero, più leggero sarà il componente. A ogni modo, occorre prestare attenzione alla pressione dell’acqua perché comporterà uno schiacciamento delle bolle diminuendo l’apporto termico.

- La capacità di isolamento dal freddo varierà in funzione di spessore del neoprene, cuciture e assemblaggio.

- La resistenza nel tempo permetterà alla muta di non usurarsi troppo in fretta grazie alla qualità del neoprene, delle cuciture o anche degli assemblaggi. Inoltre, bisogna risciacquarla con acqua dolce fredda dal lato esterno e da quello interno lasciandola asciugare al riparo dal sole in un luogo ventilato per non alterare la qualità del neoprene.

- La tendenza a riprendere la forma iniziale sarà determinata dall’elasticità del neoprene.

A ogni modo, non bisogna preoccuparsi se non ci si sente a proprio agio nella muta alla prima prova. La muta deve vestire come una seconda pelle: è quindi normale non sentirsi a proprio agio durante la prova in negozio, a temperatura ambiente. Presta attenzione alla compressione di collo e gabbia toracica.

PRENDERE LE MISURE PER SCEGLIERE LA MUTA

Prima di acquistare la muta, ricordati di prenderti le misure per scegliere la taglia giusta. A questo scopo, munisciti di metro a nastro e prendi le misure direttamente sulla pelle.

 

 

LE MISURE PER LA DONNA

GIROPETTO

Per prendere queste misure, devi munirti di un metro a nastro e misurare la circonferenza nel punto in cui il seno è più accentuato, come indicato nella foto qui sotto.

Oltre a quanto detto in precedenza, dovrai tendere il nastro in modo perfettamente parallelo al suolo lasciandoti l’agio di respirare normalmente prima di leggere le misure.

GIROVITA

Per prendere queste misure, posiziona il metro sopra l’ombelico nel punto in cui il busto è più sottile, come illustrato sull’immagine. Dopodiché, ripeti la stessa operazione sollevando la testa, respirando normalmente e bloccando il nastro per leggere le misure.

 

GIROBACINO

Per quest’ultima misurazione, la tecnica resta identica.  È sufficiente prendere le misure nel punto in cui il gluteo è più pronunciato e bloccare bene il metro per leggerle.

GUIDA ALLE TAGLIE DA DONNA

Questa guida ti aiuterà nella scelta della taglia giusta. Se, tuttavia, le misure indicate non corrispondono a quelle prese da te, basati sul giropetto.

MISURE PER L’UOMO

 

 

GIROPETTO

Sempre con l’aiuto di un nastro, la tecnica rimane la stessa illustrata per le donne. Le misure devono essere prese nel punto in cui il petto è più accentuato richiudendo bene il nastro per leggerle

 

GIROVITA

Come per le donne, prendi le misure al di sopra dell’ombelico nel punto in cui la vita è più sottile come indicato sulla foto qui sotto e quindi leggi le misure con l’aiuto del metro a nastro.

 

 

GIROBACINO

Per quest’ultima misura, è sufficiente posizionare il metro nel punto in cui il gluteo è più pronunciato e leggere le misure.

 

 

GUIDA ALLE TAGLIE DA UOMO

 

 

 

GUIDA ALLE TAGLIE DA BAMBINO

 

 

 

Se le misure non coincidono con quelle del bambino, basati sul giropetto.

GLI ULTIMI CONSIGLI PER SCEGLIERE LA MUTA GIUSTA

Nonostante questi consigli e le diverse guide alle taglie illustrate, è preferibile recarsi in negozio per provare più taglie al fine di trovare quella indicata per la propria morfologia. A ogni modo, la taglia del petto dovrà essere privilegiata al fine di poter respirare correttamente.                                                                        Se nella zona del petto in prossimità delle ascelle si formano troppe pieghe probabilmente è grande, favorirà così l’eccessivo ingresso d’acqua con maggiore ricircolo con acqua fredda quindi si avrà una maggiore dispersione termica.                                                                                                                                          Se ci sono pieghe all’altezza delle cosce o del busto, non è molto grave benché la protezione termica sarà meno efficace.

 

INIZIO PAGINA