COME SCEGLIERE IL COMPUTER DA SUBACQUEA 

LA NOSTRA MARCA PER LA SUBACQUEA

La marca Decathlon per la subacquea, SUBEA, propone consigli utili per fare immersione con le bombole, snorkeling, pesca subacquea e apnea

                                     

Il computer da subacquea è l’accessorio indispensabile per chi desidera analizzare a fondo immersioni e performance oppure rendersi più autonomo. Considerata la vasta scelta disponibile, seguono alcune spiegazioni per comprendere meglio i diversi tipi di prodotto e le relative caratteristiche. Senza dimenticare i consigli per la manutenzione, sempre utili quando si tratta di elettronica!

 

 

 

I DIVERSI TIPI DI COMPUTER DA SUBACQUEA                

Sott’acqua, il computer da subacquea permette di conoscere:

- profondità raggiunta;

- durata dell’immersione con le bombole o in apnea;

- eventuali tappe da seguire durante la risalita;

- velocità di risalita;

- temperatura dell’acqua;

- intervallo di superficie, ecc.

 

Alcuni modelli tengono anche traccia, registrando i dati in un logbook, di tutte le immersioni effettuate per poi poterle analizzare meglio al PC!

Sono disponibili più tipi di computer, ognuno dei quali con caratteristiche specifiche.

COMPUTER DA SUBACQUEA: CLASSICO O DA POLSO?

I computer subacquei da polso hanno il vento in poppa. Piccoli, portatili e utilizzabili ogni giorno, sono anche belli. Sempre più precisi, stanno gradualmente prendendo il posto dei computer da subacquea classici, che si distinguono per la grande facilità d’uso e leggibilità sott’acqua.

La scelta si effettuerà quindi in funzione dei gusti, dei bisogni, ma anche della vista: sul computer subacqueo da polso, le informazioni sono spesso scritte in piccolo!

Ti immergi in acque fredde con i guanti? Quando sei in negozio, prova il computer subacqueo da polso con i guanti per assicurarti di riuscire a usare correttamente i pulsanti!

COMPUTER DA SUBACQUEA, PROFONDIMENTO, COMPUTER DA APNEA O TUTTI E TRE?

Oggi, la maggior parte dei computer presenti sul mercato sono provvisti di più modalità:

- profondimetro: la più semplice, indica la profondità e la durata dell’immersione. Si utilizza con le tabelle di decompressione per calcolare le tappe.

- immersione aria e Nitrox: offre in più tutte le informazioni per la risalita e le tappe da seguire. Sarà pronto per una 2a immersione tenendo conto dei parametri precedenti.

- apnea/pesca: disponibile sui modelli più avanzati o su quelli da polso dedicati, permette di conoscere e registrare la durata del tuffo, la profondità massima raggiunta e la profondità media, la durata del recupero tra 2 tuffi in apnea, ecc.

A te la scelta in funzione dei gusti, del livello di pratica e degli usi previsti. Infine, a seconda delle caratteristiche desiderate, avrai tutte le carte in regola!

 

CARATTERISTICHE TECNICHE DEI COMPUTER DA SUBACQUEA 

Per una questione di sicurezza, è assolutamente indispensabile leggere le istruzioni per l’uso del computer da subacquea al fine di comprenderne le modalità di visualizzazione sott’acqua, conoscere i limiti di utilizzo e le modalità di emergenza! Altre precauzioni: il computer è personale. Non deve essere utilizzato da 2 sub. E, ovviamente, si raccomanda di non immergersi mai da solo, nemmeno se dotati di questo alleato tecnologico!

Vedrai che tutti i modelli hanno caratteristiche comuni:

- possono essere utilizzati per immersioni con aria e, spesso, con Nitrox (miscela iperossica) contenente fino al 50% di O2;

- visualizzano la profondità raggiunta, la profondità attuale, la durata dell’immersione, la velocità di risalita (con allarme in caso di superamento), la curva di sicurezza, la profondità e la durata delle eventuali tappe;

- sono dotati di modalità profondimetro e di logbook;

- hanno una batteria che può essere sostituita dall’utilizzatore o che richiede l’invio al laboratorio specializzato.

Salendo di gamma, troverai altre funzioni, quali:

- schermo altamente leggibile: con retroilluminazione a richiesta o costante, a colori, modulabile;

- bussola;

- gestione dell’aria senza frusta: quantità di aria residua nella bombola e autonomia restante, che integra risalita e consumo;

- possibilità di immergersi con più miscele(da 2 fino a 8): Aria, Nitrox fino al 100% di ossigeno, anche Trimix (con elio);

- possibilità di rendere più rigorosa la decompressione in base alle condizioni (corrente, freddo) o allo stato del sub (età, sovrappeso, fatica…) ;

- allarmi sonori e/o visivi configurabili e disattivabili: tempo di immersione e profondità da non superare, velocità di risalita troppo elevata, quantità di aria residua, tappe eseguite male o dimenticate;

- logbook molto capiente e cavo di trasferimento a PC, con software per analizzare le immersioni;

- più algoritmi di decompressione.

Fai il tuo affare!

LA MANUTENZIONE DEL COMPUTER SUBACQUEAO CLASSICO O DA POLSO                     

Come l’equipaggiamento da subacquea, devi risciacquare abbondantemente il computer dopo ogni immersione. Un passaggio di 5 minuti in acqua dolce, azionando i pulsanti per rimuovere il sale depositato, sarà sufficiente nella maggior parte dei casi.

Lascia quindi asciugare il computer all’ombra e trasportalo in una pochette di protezione per evitare gli urti e l’effetto del sole.

Ultimo consiglio: quando carichi la pila, fai il test di impermeabilità!

 

 

 

 

INIZIO PAGINA