ESCHE DA LUCCIO, ESCHE DA TROTA, ESCHE DA LUCIOPERCA, ESCHE DA PERSICO... 

La scelta dell'esca morbida va effettuata in base alla sua forma, alla dimensione, al colore e in funzione della preda che vogliamo catturare. Per aiutarvi a scegliere, abbiamo posto la domanda ai nostri pescatori specializzati su ciascuna preda. L'articolo è lungo ma tranquilli è diviso per tipo di pesce! Vi lasciamo scoprire cosa ci hanno risposto!

esche morbide da luccio

Come pescatore di lucci con le esche artificiali, devi essere in grado di adattarti il ​​più possibile al tuo spot di pesca e all'umore del pesce. Esistono diverse esche morbide e diversi modi per montarle per coprire tutte le situazioni che puoi incontrare in riva al fiume o al lago che frequenti.

Per questo, puoi scegliere in un vasto panorama di forme, dimensioni e colori.

Vediamo come fare la scelta giusta!

L'esca per il luccio per eccellenza è lo SHAD, un'esca morbida imitativa, composta da un corpo a forma di pesce e una pinna caudale. Il suo nuoto sarà più o meno pronunciato a seconda della forma del corpo e della coda. Alcuni modelli sono disponibili in versione montata, altri no.

Un altro tipo di esca morbida essenziale per il luccio, alternativa alle vibrazioni emesse dalla coda degli shad, è il GRUB. Il grub è un'esca formata da un corpo piuttosto allungato e una coda a forma di falce. Generalmente molto efficace sul luccio, questo tipo di esca lavora anche a bassa velocità di recupero.

Di seguito, le diverse forme adatte alla pesca del luccio.

leurre souple brochet
Comment choisir son leurre souple ?
Comment choisir son leurre souple ?
Comment choisir son leurre souple ?
Comment choisir son leurre souple ?
leurre borchet

Per essere efficace e avere risultati costanti per tutta la stagione, un pescatore con le esche artificiali deve essere in grado di adattarsi alle condizioni. La pesca con esche artificiali non è una scienza esatta, ma ci sono alcune sottigliezze che dovresti conoscere per massimizzare le tue possibilità durante le tue sessioni di pesca al luccio. Ecco un riassunto!

Quali vibrazioni?


Dovresti sapere che ogni esca qui presentata trasmette le proprie vibrazioni. Queste vibrazioni sono dovute a diversi parametri come le proporzioni dell'esca, la forma della sua coda, la durezza del materiale, ecc.

Le esche morbide con forti vibrazioni (tipo Perch) sono generalmente le più efficaci nei periodi in cui il luccio è più attivo: come in primavera (dopo la sua riproduzione) e in autunno (facendo le sue scorte per l'inverno) .

Tali vibrazioni consentono anche all'esca di essere più facilmente individuata dal luccio in acqua torbida o in condizioni di poca luce.

Le esche morbide con vibrazioni medie (tipo Roach) sono valide durante tutto l'anno.

Le esche morbide a basse vibrazioni (come Natori o Iwaki Grub) si comportano bene quando le condizioni sono difficili per la pesca del luccio o quando la pressione di pesca è alta. Ad esempio, in una calda giornata estiva senza vento con acqua limpida, sono queste vibrazioni discrete che spesso fanno la differenza. Possiamo anche citare il periodo invernale, quando i lucci sono svogliati dall'acqua fredda.

colore e misura

Come regola generale, più chiara è l'acqua e più forte è la luce, più naturale sarà la scelta del colore. I colori Ayu, Perch, Natural, Gardon sono ideali per queste condizioni.

Viceversa, più l'acqua è torbida e minore è la luminosità, più i colori da privilegiare sono in tonalità "sgargianti", come ad esempio Fire Tiger o Orange. Questi rimangono altrettanto efficaci durante i periodi in cui i lucci sono aggressivi, anche in acque limpide!

Quando l'acqua è molto torbida (piena), un colore molto scuro, anche nero, sarà il più visibile per effetto di contrasto.

A proposito di contrasto, è molto interessante utilizzare colori molto contrastanti (dorso scuro, pancia chiara per esempio) su esche con un forte rollio (movimento oscillante da sinistra a destra, come il PERCH).

Quali dimensioni?

La dimensione delle esche è un elemento molto importante da non trascurare. Viene scelto in base al periodo dell'anno e al luogo di pesca. Questo dovrebbe avvicinarsi il più possibile alle prede che i lucci sono abituati a cacciare.

In estate, la maggior parte dei lucci si concentra sugli avannotti dell'anno, quindi si consiglia l'uso di esche di piccole e medie dimensioni.

In primavera e in autunno, le esche medio-grandi sono più efficaci.

In inverno, quando le acque sono fredde, si preferiscono prede più grandi, perché il luccio digerisce lentamente e risparmia il più possibile le forze. Pertanto sono attratti dal forte apporto di energia che possono rappresentare le prede più grandi.

La dimensione della preda varia anche a seconda del luogo di pesca. Ad esempio nei grandi laghi, i lucci sono abituati a cacciare prede molto più grandi delle prede incontrate dai lucci dei piccoli fiumi. Devi tenerne conto quando scegli la tua esca.

leurre brochet

esche morbide da trota

Le esche dure sono più facili da animare nella corrente dei fiumi da trota, ma ci sono una moltitudine di esche morbide che possono essere utili per catturare questo pesce. Le condizioni particolari richiedono un certo adattamento.

leurre-souple-truite
leurre souple truite

lo shad

Molto diffuso in Italia, e giustamente, lo shad ha una coda (paddle) che si muove da sinistra a destra, che gli conferisce una grande somiglianza con un pesce e quindi una buona attrattivà per i predatori. Da parte mia, spesso preferisco gli shad con una coda relativamente sottile, che offre poca resistenza in acqua. Questa scelta permette di avere un richiamo che "prende vita" con la corrente, e di passare velocemente davanti agli ostacoli, come farebbe una possibile preda. La scelta della jig head è molto importante, è questa che permette di ottenere un nuoto irregolare simile a quello  un avannotto o ad un piccolo pesce. Per questo risultato è preferibile utilizzare una testa piombata di tipo "DART"

Le trote sono spesso attratte dal nuoto di un pesce in fuga nella corrente, soprattutto quando l'acqua si riscalda e sono attive.

All'inizio della stagione, quando le acque sono ancora fredde, le trote non vogliono “correre” dietro ai pesciolini. La trota rivolge la sua attenzione a prede che si muovono lentamente. In questo caso non è da evitare il big tail shad, che permette recupero lineare e lento. Con questo tipo di shad, pescare a valle, trattenendo l'esca, senza muoverla, fino a quando non si posiziona in asse con la canna, quindi recuperare molto lentamente è spesso la chiave per successo. Il più delle volte, l'attacco si verifica quando l'esca è ferma a mezz'acqua. Il ROACH 60 è perfetto per questo tipo di pesca molto lenta.

leurre-souple-truite

quali colori?

Non esiste un colore magico, ma alcuni sono indispensabili. Il colore dell'esca viene scelto in base a quello dell'acqua. I fiumi da trota sono spesso limpidi (a parte durante le piene). I colori naturali sono da preferire. Devi quindi avere nella tua scatola colori simili ai pesciolini che troviamo nei nostri fiumi. I colori vivaci (giallo, arancione, ecc.) Sono più adatti per l'acqua torbida. Se stai pescando un nuovo fiume, o un nuovo tratto, non esitare a cambiare frequentemente colori ed esche per trovare quello che i pesci preferiscono.

Spero che questo consiglio ti aiuti nella scelta della tua esca. Come con tutta le pesche, conoscere l'ambiente in cui stai pescando è ciò che ti aiuta a trovare l'esca e il colore giusto da usare. Per capire trote e fiumi, devi esercitarti il ​​più possibile. La tua arma migliore per catturare questo pesce è quindi l'esperienza!

esche morbide per il lucioperca

Il lucioperca è un pesce molto particolare, richiede pazienza e rigore. Vibrazione, colore e dimensione sono i tre criteri principali. Per aumentare le tue possibilità, è importante per me sceglierle nel seguente ordine.

leurre-souple-sandre