Come scegliere i rinvii?

Devi attrezzarti o rinnovare la tua attrezzatura da falesia o alpinismo? Ti aiutiamo a sceglierla.

Come scegliere i rinvii?

Cos'è un rinvio e a cosa serve?

Vi parlano di rinvii e non sai bene di cosa si tratti. Per usare la definizione che trovi nel nostro lessico di arrampicata. Un rinvio sono “2 moschettoni collegati da una fettuccia… (fanno la coppia).” Da primi, agganciamo il primo moschettone al punto di ancoraggio fissato sulla roccia e al secondo assicuriamo la corda, il che permette di assicurare la progressione..
Quindi, hai bisogno di rinvii, per assicurarti durante le tue progressioni.
Il rinvio è composto da due moschettoni che non si bloccano.
Sono due moschettoni uno diverso dall'altro: uno è dritto in modo da poter essere agganciato facilmente ad un punto di ancoraggio, l'altro è a gomito per il passaggio della corda.


Come succede spesso in arrampicata, sarà il tuo terreno pratica e i tuoi obiettivi a definire le tue esigenze in termini di rinvii.

Dito a filo, dito pieno… Di che si tratta?

Il dito è la parte del moschettone che si muove quando viene aperto o chiuso. Nelle versioni leggere dei moschettoni è "cavo": in questo caso, si chiama dito a filo.

Sulle versioni classiche si parla di dito pieno.  

Come scegliere i rinvii?

Lunghezza, numero di rinvii, ti consiglieremo noi!

Eccoti pronto per i rinviiSe hai altre domande, non esitare a farle nei commenti.